La scuderia Phoenix crede nella vittoria al Rally del Tirreno.

Giunge al terzultimo appuntamento il Challenge 8^ zona con la settima edizione del Rally del Tirreno, di scena il 7 e 8 agosto. La gara, organizzata dalla Top Competition, sarà valevole anche per i trofei: Fiesta Sport Trophy, Twingo, Clio R3C e Corri con Clio. Folto, come sempre, il numero di equipaggi portacolori della scuderia Phoenix che prenderanno parte alla gara messinese.
Grande attesa in classe S2000 per la presenza di Giuseppe La Torre e Tino Cafeo, i quali partiranno con il numero uno stampato sulle fiancate della Peugeot 207 della factory sammarinese Sab Motorsport.  Il pilota di Mandanici, forte dell’esperienza maturata lo scorso anno, torna sulle prove tirreniche con la speranza di poter cogliere un brillante risultato. Debutto a bordo della Ford Puma S1600 per i locali Giovanni Lisa e Roberto Cangemi, che cercheranno di ben figurare nella gara di casa.Tra le quattro ruote motrici di gruppo N, certa la presenza dell’ennese Mario La Barbera su Mitsubishi Lancer Evo X, a caccia di un posto sul podio.
Dopo la sfortuna al Rally di Ceccano, Giuseppe Nucita e Giacomo Abate puntano alla vittoria di classe R2B ed alla leadership del trofeo Fiesta Sport Trophy, a bordo dell’omonima vettura inglese curata dal team emiliano Errepi Racing. Favorito per la vittoria di classe N3 il locale Giovanni Santamaria, alla guida di una Renault Clio RS. In classe FN3 presente l’equipaggio Moschella – Ferraro, su Peugeot 205 GTI.
Ad aprire la numerosa classe A6 saranno i palermitani Sabatino – Canalella, su Peugeot 106 Rallye, favoriti per la vittoria della stessa. Vettura gemella, ma di classe N2, per il santateresino Paolo Fragale, al cui fianco debutterà l’ennese Francesca Giaimo. Chiudono, in classe FN1, Giuseppe Cucinotta e Biagio Sparacino, a bordo di una Peugeot 106 Rallye.