Andrea Argento lascia il Fc Contesse: ingaggiato dalla Peloro Annunziata.

L’allenatore Andrea Argento non siederà sulla panchina del Fc Contesse nella prossima stagione sportiva 2010/11. Nei giorni scorsi il giovane tecnico messinese ha rassegnato le proprie dimissioni dalla guida tecnica della squadra “ ….. le ambizioni della dirigenza non corrispondo con le mie ambizioni…” questo uno dei motivi fondamentali che ha indotto il giovane Andrea Argento a guardarsi intorno non credendo più al progetto iniziato tre anni orsono quando gli hanno proposto la panchina del Fc Contesse.
Dopo tre anni il rapporto con la proprietà del Contesse ( Andrea Argento oltre ad essere allenatore della squadra ricopriva anche il ruolo di Presidente) si è concluso. Non vogliamo scendere nei dettagli della decisione intrapresa dal tecnico che lo ha indotto alle dimissioni, sicuramente non c’erano più i presupposti per continuare nel progetto partito tre anni fa. Presupposti che Andrea Argento ha trovato possibili nella sua nuova Società: la Peloro Annunziata del Presidente Tomasello.
“”Sono davvero entusiasmato da questa nuova avventura che mi aspetta – ci ha dichiarato un entusiasta Andrea Argento – già non vedo l’ora di mettermi a lavorare per la Peloro Annunziata. Guiderò la squadra Juniores Regionale e lo farò con la serietà, l’impegno e la professionalità che mi ha sempre contraddistinto”.
Perché la Peloro Annunziata? Ho scelto la Peloro Annunziata perchè mi sono trovato subito in sintonia con il Presidente Tomasello, una persona che ama il calcio come poche altre, e con il tecnico della prima squadra Giancarlo Russo che ha meritatamente vinto il campionato di Terza Categoria e la Supercoppa. Sono consapevole di approdare in quella che ritengo la realtà calcistica più importante della zona Nord di Messina nonchè uno dei migliori posti in assoluto per fare calcio nel capoluogo. Darò il mio contributo per far sì che questa società possa compiere il definitivo salto di qualità che il Presidente vuole e che tutti noi vogliamo”.
Facciamo  un passo indietro: cosa è successo con il Contesse? “Lascio la panchina del Fc Contesse dopo averne condiviso il progetto che mi era stato proposto tre anni fà. Un progetto che ho portato avanti mettendoci la faccia in prima persona, ma ho capito che le ambizioni della dirigenza non corrispondono con le mie ambizioni. Il Fc Contesse non è più nel mio futuro”.
Eppure nell’ultima stagione avete sfiorato i play-off? “ Tengo a precisare che, nello scorso campionato, senza punti assegnati a tavolino dopo mesi, a squadre che sul campo non avevano raccolto nulla, la mia squadra avrebbe partecipato ai Playoff. I 44 punti con i quali abbiamo concluso la stagione erano sufficienti per il raggiungimento dell’obiettivo e moralmente abbiamo fatto tutto ciò che dovevamo. Ripeto, noi sul campo abbiamo centrato i playoff e sfido chiunque a dire il contrario perchè ho l’orgoglio di chi lavora sul campo, dà tutto se stesso e solo dal campo gli interessa farsi giudicare. Ma questo è passato”.
Un passato che le ha riservato anche delle ottime soddisfazioni? “ Un passato dal quale mi porto dietro anche tre coppe Disciplina di cui due Regionali, una partecipazione ai Playoff di Serie D di Calcio a 5 e un titolo Juniores di Calcio a 5”.
Adesso il suo futuro si chiama Peloro Annunziata allenando la squadra Juniores?“Stiamo facendo un ottimo mercato sia per quel che riguarda la Prima Squadra che per la Juniores. Ho già avuto modo di parlare con i ragazzi che allenerò ed in tutti ho riscontrato la massima disponibilità. E’ un gruppo che mi piace parecchio, con elementi di grandissima qualità ed affidabilità, un gruppo che può togliersi soddisfazioni che nemmeno immagina. Ma lo capiranno presto. Chi indossa la maglia della Peloro, non deve avere paura di nessuno e pensare soltanto a vincere”.