Itala, M.Nizza e S. Alessio eliminate dalla Coppa Sicilia.

Turno infrasettimanale della Coppa Sicilia con la disputa della seconda giornata dei triangolari. Puntualmente sono arrivati anche i primi verdetti delle squadre eliminate dalla competizione Memorial “Filippo Lentini”: S.Alessio, Itala e Mediterranea Nizza. Domenica prossima l’ultima giornata del primo turno di Coppa Sicilia.  Il S. Alessio non  va oltre il pari contro la Desport Gaggi (1-1), vittoria del Furci sul campo della Mediterranea Nizza (2-1), con il minimo scarto la  vittoria del Ghibellina contro l’Itala, 2-0 del Belvedere ai danni della Rari Nantes.
Le classifiche:
Triangolare 2: Ghibellina con 4 punti, Riviera dello Stretto 1 e Itala 0.
Triangolare 3: Sacro Cuore, Rodi Milici e Città di Oliveri 1 punto.
Triangolare 4: Furci con 3 punti, Atl. Roccalumera e M. Nizza 1.
Triangolare 6: Giardini  3 punti, S. Alessio  d D. Gaggi 1.
Triangolare 8: Belvedere 4 punti, Rinascita Melillese 1, Rari Nantes 0
Le gare di ieri:
Sant’Alessio 1 Desport Gaggi 1: Esce dalla Coppa senza rimpianti la matricola Sant’Alessio che ha giocato una buona partita anche se deve migliorare in zona offensiva mentre a centrocampo l’inserimento del giovane Blatti ha dato dinamicità e compattezza al reparto. Bravo il portiere Mazzullo autore di alcuni interventi decisivi. Gli ospiti hanno svolto il loro compito con diligenza, a loro bastava il pari per proseguire e giocarsela con il Giardini. (Giuseppe Puglisi).
Marcatori: 58′ Calafiore S., 71′ Raneri.
Sant’Alessio: Mazzullo, Muscolino, Russo, Stracuzzi, Calafiore M., Chillemi (71′ Lo Giudice), Camelia (76′ Batti), Blatti, Padiglione, Mangiò; Arito (46′ Calafiore S.). All. Spadaro.
Desport Gaggi: Adornetto, Manitta A, Stagnitta, Barresi, Manitta G , Andò, Vaccaro (75′ Bonaccorso), Arpa, (80′ Gambacorta), Raneri, Cortese, Sturiale (55′ Iervolino). All. Sapienza . Arbitro: Fabiano.
Nizza 1 Furci 2: Il Furci espugna il terreno di gioco del Nizza ed ipoteca la qualificazione al turno successivo di Coppa Sicilia. La gara è stata nervosa, caratterizzata a metà primo tempo dall’espulsione di Stracuzzi per fallo di gioco ed anche dei due allenatori Ucchino e Carpillo. La differenza l’hanno fatta le due reti di Beccaria, migliore in campo, imbeccato entrambe le volte da Miano. A fine primo tempo, con il Furci in dieci uomini, Cingotta ha accorciato le distanze. In zona Cesarini, Principato e Coledi hanno sfiorato la rete che avrebbe dato il pareggio al Nizza.(Massimo Prestia).
Marcatori: 27′, 29′ Beccaria, 47′ Cingotta.
Nizza: Campagna, Ciraolo (46′ Tella), Ciatto (46′ Al. Zanino), Mento, Coledi , Briguglio,Repici. (36′ Cingotta), Foti , Principato, An. Zanino. All.: Ucchino.
Furci: Miceli, Pino, Calì (75′ Silvio), Stracuzzi., Chillemi, Cerrito, Bellantoni (64′ Ferlazzo), Cutroneo, Miano, Beccaria , Maimone (67′ Cutroneo C.). All.: Carpillo.
Arbitro: Leotta di Acireale.
Ghibellina 1 Itala 0 : Vittoria di misura per il Ghibellina di Giampiero Mancuso, nella seconda gara del triangolare di Coppa Sicilia contro gli italesi di Nino Aricò (riposava il Riviera dello Stretto). Il gol-partita all’11’ del primo tempo nasce da una punizione dalla destra di Ciccio Morgante: traversone al centro dell’area piccola dove Barbara è il più lesto a toccare la sfera e ad insaccare alle spalle dell’incolpevole Barbera. Il Ghibellina prova a mettere al sicuro il risultato spingendo per tutto l’arco della gara ma in una circostanza Barbara spara alto su invito da sinistra di Signorino, e nella ripresa un contropiede di Davide Cortellino si conclude con un bolide di destro che scheggia la traversa. Per gli ospiti il più pericoloso è Aricò che nel finale prova a riequilibrare le sorti della gara ma sbaglia la mira in due occasioni. Domenica l’ultima gara del triangolare tra l’Itala e il Riviera dello Stretto.  (Maria Puglia).
Marcatore: 11′ Barbara.
Ghibellina: De Salvo, Quattrocchi, Signorino, Cortellino, Parisi, De Leo,Barbara,Romano (15′ st Cannistrà), Morgante N. (36′ st Longone), Morgante F. 29′ st Burrascano), Amato. All. Mancuso.
Itala: Barbera, Casella (16′ st Codraro), D’Angelo G., D’Angelo R.  (16′ st Busà ), Angrisani, Di Bella, Aricò, Bagnato, Cannavò, Bellinghieri, Liberto (1′ st Vasta). All. Aricò.
Arbitro: Bertè di Barcellona.
Sacro Cuore 1 Città di Oliveri 1: Il Sacro Cuore impatta con il Città di Oliveri, ma mantiene sempre aperta la possibilità di accedere al turno successivo. Però, i ragazzi di Cambria potranno sperare nella qualificazione solo se la prossima gara tra Orsa e Città di Oliveri finirà con il risultato di parità: 0-0 o al massimo 1-1. In questo caso si ricorrerà alla monetina, mentre con il successo di una delle due squadre, l’avventura in Coppa per Romeo e soci terminerà. Sacro Cuore in vantaggio al 22′ con il bomber Cannuni. Gli ospiti in chiusura di tempo pareggiano con una conclusione di Iarrera G. deviata sfortunatamente nella propria porta da Pantè. Nella ripresa, tante le conclusioni create dai padroni di casa per passare in vantaggio, ma la bravura del portiere ospite e l’imprecisione degli attaccanti non permette ai locali di trovare il gol. Infine, all’80 Iarrera G. spreca un rigore mandando il pallone a sbattere contro la traversa. (d.p.)
Marcatori: 22′ Cannuni; 42′ Iarrera G.
Sacro Cuore: Di Bella, CangemiSalmeri C. (55′ Marino), Currò, Alioto (75′ Onnis ), Pantè, De Gaetano, Romeo, Cannuni, Dama F., Maio  (80’Dama G. All. Cambria.
Città di Oliveri: Bertino,Crisà , Foti, Salmeri, Chiofalo, Calabrò, Isgrò,Lembo, Mendolia (65′ Sidoti), Iarrera S., Iarrera G. (85′ Trifilò. Allenatore: Lembo.
Arbitro: De Pasquale di Barcellona
Belvedere 2 Rari Nantes 0 Il Belvedere s’impone sulla Rari Nantes nel suo secondo derby di Coppa Sicilia e vola a 4 punti.  Locali subito all’arrembaggio, e dopo alcune conclusioni fuori d’un soffio, è Alessandro Marino al 10′ a regalare l’1-0 all’undici di Buda. L’attaccante di casa riceve da Magnano involatosi sulla sinistra, si gira e di destro, da posizione centrale, la mette lì dove Scattamagli non può arrivare. Non si perde d’animo la Rari Nantes, che dopo aver riordinato le idee potrebbe essere pericolosa al 26′, ma il pallonetto di Parrinello dal limite dell’area viene intuito da Basile, che blocca sicuro.  La prima frazione prosegue all’insegna di capovolgimenti di fronte che però non si concretizzano in altre occasioni clamorose, né da una parte né dall’altra. Appare evidente, però, lo stato di forma più tonico del Belvedere.  Ripresa che inizia con la Rari Nantes che cerca subito di farsi vedere dalle parti di Basile, ma il Belvedere rintuzza bene, e al 6′ Leone, direttamente da corner, impegna severamente Scattamagli. Nel possesso palla prevale il Belvedere. Il raddoppio dei locali al 44′, con Leone che trasforma un penalty concesso per fallo su Rametta
Marcatori: 10′ pt Al. Marino, 44′ st Leone (rigore).
Belvedere: Basile, Liistro, Romano, Di Mauro, L. Marino, Sfriso, Magnano (23′ st Favara ), An. Marino, Al. Marino (38′ st Rametta), Leone, Schepis(20′ st Romeo). All.: Buda.
Rari Nantes Siracusa: Scattamagli, Medas  (31′ pt De Simone), Martorana  (25′ st E. Villardita), Tina, Aloschi, Zagami, Nocera, Cocola  (9′ st S. Villardita ), Parrinello, Spadaro, Schiavone . All.: Bennardo.
Arbitro: Tiralongo di Siracusa.
Note: 45′ st espulso Aloschi per proteste.