Il Furci passa il turno di coppa, grazie alle parate di un super Burgio.

Un Furci sottotono riesce nell’impresa di qualificarsi al secondo turno di Coppa Sicilia. Nonostante la buona gara disputata l’Atl. Roccalumera deve dire addio alla competizione di Coppa con un certo rammarico. Al termine dei 90’ emozionanti ricchi di ben sei  reti tra due compagini che si conoscono ormai a memoria, passa al turno successivo l’ASd Furci. Un derby spettacolare con dei protagonisti in campo che hanno lasciato il segno al termine di una gara combattuta sempre condotta dall’Atletico Roccalumera, un vero rullo compressore da centrocampo in su, con la difesa da rivedere.
Dicevamo i protagonisti che hanno lasciato il proprio marchio: il portiere Giovanni Interdonato subentrato dopo15’ a Piero Sturiale, il centrocampista furcese – Peppe Beccaria – autore di una tripletta e il portiere Antonio Burgio protagonista in assoluto della giornata di Coppa che ha salvato la propria porta nei minuti finali dall’assedio roccalumerese. Mister Ciccio Carpillo per la gara di Coppa” ha attuato il classico “turn-over” dando spazio agli altri componenti della rosa.
Cronaca: Sin dalle prime battute la gara è stata giocata a ritmo sostenuto, basta pensare che già al 4’ gli ospiti fanno capire le proprie intenzioni. La girandola dei gol si apre al 6’ su calcio di rigore realizzato da Peppe Beccaria che porta in vantaggio la propria squadra. Su una ripartenza della squadra di casa, lungo lancio di Beccaria per il giovane Andrea Fleres che si invola verso la porta di Sturiale che esce a valanga sul giocatore di casa con il conseguente fischio dell’arbitro che indica il dischetto di rigore che il neo acquisto Beccaria trasforma. L’Atletico pur sotto di una rete, non molla, anzi reagisce chiudendo per tutto il primo tempo i furcesi nella propria metà campo creando diverse occasioni da rete con Crementi e Giovanni Scarci. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Omettere, arriva il pareggio del capitano Maglino che stacca di testa alle spalle di Burgio. A partire dal 25’ diverse le palle –gol create dalla formazione allenata da  Carmelo Campailla che stringe d’assedio l’area furcese che sembra sul punto di capitolare, ma sale in cattedra Antonio Burgio che erge una saracinesca: ci provano  Thomas Crementi, Ingalis, Maglino e La Rocca. Il Furci sornione difende il vantaggio di casa poche le volte che ha oltrepassato la linea di centrocampo, lo fa in due circostanze al 38’ su calcio di punizione e al 45’ in pieno recupero con Miano: proprio il neo arrivato trova un varco sulla fascia destra si accentra verso il centro costringendo Maglino al fallo di rigore con la conseguente espulsione per il difensore roccalumerese. Dal dischetto di nuovo Beccaria che sigla il punteggio sul 2-2.
Nella ripresa si vede in campo solo l’Atl. Roccalumera: 47’ tocco del neo entrato Celona dalla destra scodella un perfetto pallone al centro per l’accorrente Thomas Crementi che supera con un tiro preciso il portiere furcese Burgio con la palla che va a gonfiare la rete per il momentaneo pareggio. Prova di orgoglio dei furcesi che  si portano in vantaggio tre minuti più tardi con l’esperto Beccaria con un tiro in diagonale batte in uscita l’incolpevole giovane portiere Interdonato. L’Atl. Roccalumera non ci sta, preme sull’acceleratore creando una serie di azioni che vede protagonista Burgio. Dopo i tentativi di Omettere, Celona, tocca a De Salvo con una magistrale punizione portare nuovamente sui binari di parità la gara. Punizione dai 25 metri calciata dallo specialista De Salvo che taglia una parabola che si insacca nell’angolino basso della porta di Burgio che non può fare altro che assistere alla gioia degli avversari per il gol del pareggio. I ragazzi di Campailla credono nella vittoria chiudono nella propria metà campo i padroni di casa che si salvano in più di un’occasione grazie anche agli interventi decisivi di Burgio soprattutto nei minuti di recupero. Puntuale il triplice fischio finale dopo tre minuti di recupero che qualifica al turno successivo la formazione furcese che conclude in testa il proprio triangolare con 4 punti, Atl. Roccalumera 2, Mediterranea Nizza 1.
Furci – Roccalumera 3 – 3
Marcatori: 6’,45’su rigore e 56’ Beccaria. 28’ Maglino, 51’ Crementi, 58’ De Salvo.
Furci: Burgio, Pino, Mercurio (54’ Barbaro), Fleres, Chillemi, Frazzica, Bellantoni (69’ Ferlazzo), F.Cutroneo, Miano, Beccaria, C.Cutroneo (34’ Cerrito). All.: Carpillo.
Roccalumera: Sturiale(17’ Interdonato), Occhino (46’ Annone), Lombardo, A.Scarci  Maglino, Omettere, La Rocca, G.Scarci, Ingalis (46’ Celona), De Salvo, Crementi. All.: Campailla.
Ammoniti: Maglino e Chillemi.
Espulsi: 45’ Maglino e 65’ Chillemi per doppia ammonizione.
Arbitro: D’Amico di Messina.