Eccellenza: Tre giornate a Nobile e Pardo.

Tre turni di squalifica per il giocatore Massimo Nobile (Città di Vittoria) e per Simone Pardo (Aquila Caltagirone)”Per grave atto di violenza nei confronti di un calciatore avversario”.Questi i provvedimenti disciplinari adottati dal Giudice Sportivo del Comitato Sicilia riguardante le gare della seconda giornata di campionato. Vediamo nel dettaglio i provvedimenti disciplinati dell’ultimo turno di campionato:
Giocatori Espulsi dal Campo:
TRE GIORNATE: Massimo Nobile (Città di Vittoria), Simone Pardo (Aquila Caltagirone);
DUE GIORNATE:  Ignazio Cavallaro (Città di Vittoria) e Stefano Fazio ( Santa Croce)
UNA GIORNATA: Daniel Aleo (Acicatena), Andrea Parlabene (Aquila Caltagirone), Giuseppe D’Antone (Belpasso), Salvatore Romeo (Città di Vittoria), Antonino Giacalone ( Folgore Selinunte) e Nicolo Bonito (Kamarat).
Ammende alle Società:

100,00  al Licata 1931: “Per avere inserito in distinta, quale dirigente, persona non avente titolo, in quanto non risultante dalla scheda di censimento agli atti di questo Comitato.
250,00 Euro all’Acicatena “Per presenza di propri sostenitori all’interno dell’impianto giuoco,nonostante la gara dovesse svolgersi a porte chiuse, che assumevano contegno minaccioso nei confronti dell’arbitro e di un tesserato avversario.
150,00 euro al Giarre: “Per grave contegno irriguardoso ed offensivo, da parte di propri sostenitori nei confronti di ufficiali di gara, alla fine della stessa”.

Ammende Allenatori:

Giovanni De Leo (Real Avola): Squalificato fino al 5 ottobre 2010 “Per contegno irriguardoso nei confronti dell’arbitro”.
Giovanni Campanella (Città di Vittoria): squalificato fino al 30 settembre per “Per proteste nei confronti dell’arbitro”.