Il Valle del Mela passa sul terreno della matricola Antillese con un secco 1-4.

Comincia alla grande il battesimo in prima categoria per il Valle del Mela che con una prova di grande impegno e maturità, infligge una severa lezione ad una Antillese forse troppo spregiudicata. I padroni di casa, freschi di promozione hanno pagato dazio soprattutto sotto l’aspetto della concretezza malgrado l’esperienza non dovesse mancare nei propri ranghi  mentre i ragazzi di Scibilia (oggi in arancio all’olandese) hanno sempre tenuto saldamente in mano il pallino della gara, soffrendo i locali quando hanno profuso il massimo sforzo ma dominando in qualità e cinismo. Il presidente Mandanici gongolava di felicità a fine gara pensando a quanto questa squadra può ancora crescere recuperando i nove assenti quest’oggi e, soprattutto, quando si potrà giocare in campi più vicini alla regolarità.
Si comincia con il ‘94 Scibilia in porta, un record per la categoria ed il ragazzo è stato straordinario dimostrando grande padronanza  ed ottime qualità. I locali, avendo padronanza con le ridottissime dimensioni del terreno di giuoco, hanno preso il comando delle operazioni e qualche avance verso la porta degli ospiti l’hanno proposta ma, prendendo le “misure” sia al campo che agli avversari, il Valle è venuto fuori, combattendo palla su palla e creando il terrore al portiere locale Gallina al 15’ con una bordata dal limite di Giordano a stento deviata in angolo. Poi, 32’, una punizione di A.Spadaro è deviata in goal da Adriano Russo che spezza lì equilibrio. Si va quindi al riposo senza altri sussulti. In apertura 3’, Puglisi coglie l’angolo alla sinistra di Scibilia ribadendo in rete una sua prima conclusione ribattuta. Ma gli ospiti vogliono la vittoria e ritrovano il vantaggio al 20’ con Russo che firma la doppietta eludendo l’uscita del portiere con un pallonetto sfruttando il suggerimento di Marcini.
I padroni di casa perdono la testa sbilanciandosi in avanti ed è ancora lo stratosferico Russo a creare il rigore (plateale fallo di mano di Maimone) che Marcini trasforma alla sinistra del portiere. La partita è ora in mano saldamente al Valle del Mela che, prima del 4-1 spreca con Marcini, Cannistrà e Mendolia ma, al 45’ è ancora Russo che trova la gioia della tripletta con una conclusione dal limite. Finisce tra l’euforia ospite e l’amarezza dei locali che sono comunque apparsi avversari tosti che sicuramente sapranno riprendersi mentre in casa giallorossa ci si aspetta ora la conferma domenica prossima quando al comunale di Giammoro, per la festa d’esordio casalingo sarà ospite il Nizza. Molto incerta la direzione di gara.
Antillese  1    Valle del Mela  4
Marcatori: 32’, 65’ e 90’ Adr. Russo, 48’ Puglisi, 75’ Marcini su rigore.
Pol. Antillese :Gallina, Restifo (Mastroeni II°  15’ s.t.),Crupi, D’Agostino, Maimone (Cicala s.t.34’), Di Pietro, Bongiorno I°, Mastroeni I°(Smiroldo s.t.37’), Costa, Palella, Puglisi. All. Mastroeni.
Valle del Mela :Scibilia, Carauddo (Cordici s.t. 23’), Giacobello (Cannistrà II°  s.t.16’), Cannistrà I°, Spadaro M., Catanzaro, Giordano, Mendolia, Russo, Spadaro A., Marcini  (Giacobbo s.t.44’).All. Scibilia.
Arbitro: Monaco di  Acireale.