Hockey: Carmelo Culoso salva l’HC Giardini nel derby con il Cus Messina.

Primo pareggio e primi punti persi per strada per la compagine allenata da Mister Lo Cascio che disputa un incontro nervoso, sotto tono, e che ha “saputo” cadere nella trappola di un avversario che ha impostato il suo gioco sulla difensiva. Una squadra irriconoscibile lenta macchinosa quasi svogliata. Un avversario, non proprio irresistibile, ben chiuso in difesa mette in serie difficoltà i padroni di casa che già di loro ci mettono di tutto per trasformare una prestazione a limite dell’inverosimile. Un’altra faccia della medaglia, rispetto alla prima uscita di Coppa Italia, mostrando il fianco ad un CUS Messina che ha saputo sfruttare l’unica occasione presentatosi.
Cronaca: Fin dall’inizio il Giardini  comincia ad attaccare con trame di gioco molto blande che regala qualche sbadiglio ai pochi spettatori presenti! Il Cus  risponde con qualche giocata di rimessa e nulla più. Il tram tram non muta e la formazione giardinese con qualche conclusione da lontano non impensierisce il bravo portiere ospite. Il netto tasso tecnico superiore permette al Giardini  di fare la partita e di concedere agli ospiti solo timidi contropiedi che non destano troppe preoccupazioni al giovane Manna Alessandro. Tanbureggianti le azioni dei padroni di casa che esaltano le qualità di un ottimo Mangano, che svetta un paio d’occasioni. Il match prosegue con lo stesso iter, che vede però il Giardini non concretizzare tutte le occasioni sia su azioni che su angolo corto, che si presentano agli attaccanti Culoso, Lombardo e Scibilia. I meccanismi difensivi ancora non rodati portano all’errore che avvantaggia il Cus Messina che perviene al vantaggio al 30’ del primo tempo su uno svarione difensivo e regala a Provenzale una comoda e facile realizzazione. L ’Hockey Club Giardini Naxos cerca di riorganizzarsi subito e dopo pochi minuti guadagna un angolo corto che non viene però battuto nel modo migliore e il fischio degli arbitri Galvagno e Guadagnino manda le squadre al riposo. Il tecnico Lo Cascio cerca di far capire ai propri ragazzi, che bisogna stare più calmi e cercare di far viaggiare la pallina sulle fasce con passaggi veloci per raggiungere gli attaccanti Lombardo e Culoso.
Nella ripresa si cerca di rimacinare gioco, ma la gara continua sulla falsa riga del primo tempo e la squadra orchestrata dal presidente Bifera sembra impacciata e non riesce a trovare il gol del pareggio con Lombardo imbeccato dall’ottimo taglio di Lo Cascio.  La gara adesso è in mano all’Hockey Club ma il CUS Messina non molla e con qualche azione in contropiede cerca di mettere paura alla squadra biancoceleste, che però non riesce a concretizzare tutte le azioni imbastite fin qui. La partita si infiamma e quando manca 1’ minuto al termine dell’incontro, su una intemperanza del portiere ospite a seguito dell’ulteriore angolo corto guadagnato dalla pressione del mediano Giovanni Parisi, l’arbitro Galvagno gli mostra il cartellino giallo e manda il portiere a farsi la doccia tra le proteste dei giocatori e dirigenti ospiti. L’Hockey Club, non credendoci quasi più, riesce su tiro di angolo corto del veterano Carmelo Culoso, a raddrizzare una partita stregata.
Nulla da recriminare sulle tattiche altrui, in quanto non si è visto un Culoso in veste “Spiderman” ne un Scibilia da bomber, zero le sue reti, un Andrea Lombardo poco “roccia” se non nelle proteste. Insomma una gara imperfetta. Un pareggio che sostanzialmente fa male ma che ci può stare, contro una formazione “esperta” come quella del Cus Messina allenata da Giacomo Spignolo la quale, con la propria esultanza al gol del momentaneo vantaggio al 30 del 1° tempo (metabolizzando in fretta l’impresa fatta), rende amaro il pareggio finale che per la formazione di casa sa di sconfitta. Adesso non ci resta che pensare alla prossima gara con il P.G.S.Don Bosco Barcellona e cercare di non ripetere gli stessi errori.

HC Giardini    1    Cus Messina  1
Marcatori: 30’ Provenzale, 80’ Culoso.
H.C, Giardini: Manna, Lutterotti W., Ardizzone M., Parisi G.,.D’Amico R, Savio A., Ardizzone D., Lo Cascio P.,Lombardo A.  Culoso, Scibilia D., Codullo, Micali F., Galeano G., Puliatti G.
All. Lo Cascio Pietro
Cus Messina: Mangano, Spignolo L., Colombo, D’Andrea, Spignolo A., Intersimone, Provenzale Alessandro, Intersimone F., Cardella, Provenzale Andrea., Provenzale L., Saccà R., Siracusa, Sergi, Saccà F, Esposito.  All. Spignolo Giacomo