Andrea Argento: Abbiamo salvato il calcio a Contesse

Il Fc Contesse inizia il suo quarto campionato di Terza Categoria conquistando un punto importantissimo su un campo difficile come quello di Venetico. Al “Comunale” i gialloblù pareggiano 1-1 contro l’ambiziosa e rinnovata formazione locale, offrendo una prestazione straordinaria soprattutto nella prima frazione di gioco. Il gol porta la firma di Salvatore Gambadoro che, pochi istanti prima, aveva anche colpito la traversa con un tiro dai 20 metri. Un risultato positivo viste le vicissitudini estive del Fc Contesse che fino all’ultimo momento sembrava non dovesse prender parte a questo campionato. Invece …..con un colpo di coda il Fc Contesse è stato iscritto al campionato.
Cosa è successo che ha fatto ritornare indietro, anzi a fare cambiare idea, al fulcro del Fc Contesse in questi quattro anni? Andrea Argento, Presidente, giocatore ed allenatore dei gialloblù alla guida di un  gruppo di giocatori, forse è giusto usare il termine “veri amici” che lo hanno seguito in questi anni. In estate Andrea Argento aveva preso la malinconica decisione di lasciare alla proprietà il Fc Contesse non essendoci più i presupposti per continuare il lavoro svolto in questi anni. A malincuore aveva intrapresa altre strade quella di accettare l’incarico di allenatore Juniores della Peloro Annunziata della famiglia Tomasello. Una nuova esperienza accettata con grande entusiasmo tanto da mettersi subito a lavoro per allestire in accordo con i dirigenti della Peloro un forte organico giovanile, serbatoio della prima squadra. Negli ultimi giorni di Settembre il colpo di scena: il ritorno alla FC Contesse.
Al riguardo abbiamo chiesto al diretto interessato di spiegarci come sono andati i fatti “  In estate si erano verificate condizioni che mal si conciliavano con il mio modo di vedere il calcio – esordisce Andrea Argento – negli ultimi giorni di Settembre però ho notato un interesse, un entusiasmo, una volontà forte della dirigenza, dei miei giocatori, della gente del mio paese di non dire basta e ripartire tutti insieme. Diciamo che sono riusciti a convincermi. Se mi permetti vorrei ringraziare la famiglia Tomasello e tutta la Peloro Annunziata che ha capito il mio desiderio e mi ha dato la piena libertà di scegliere. Nello stesso tempo –  continua Andrea Argento – ringrazio i signori Viola, Di Blasi, Balsamo e Guglielmo che si stanno prodigando in prima persona per non far mancare nulla alla squadra e dargli la possibilità di lavorare in serenità garantendogli un futuro importante”.
Possiamo affermare che il calcio a Contesse è rinato? ” Abbiamo salvato il calcio a Contesse. Abbiamo ridato vita ad una realtà che se non era morta poco ci mancava. Ci stiamo impegnando a continuare la storia di un club che ha sempre giustificato una crescita continua anno dopo anno, imponendoci di migliorare ancora”.
Andrea Argento nella tua scelta quanto ha pesato il tuo rapporto con i tuoi giocatori? “Un ringraziamento particolare và ai miei giocatori che in pochi giorni hanno risposto alla mia chiamata e mi hanno permesso di sviluppare un lavoro di qualità in pochissimi allenamenti La prestazione con il Venetico ne è la prova. Dico adesso che in quel campo –  continua Andrea Argento –  tantissime squadre perderanno punti e molte di loro usciranno da lì senza portare nulla a casa. Noi siamo stati autori di un primo tempo sopra le righe e di grande personalità. La maggior parte dei giocatori sono nuovi ma si è creata una importante empatia da subito ed i ragazzi hanno fatto vedere il calcio che piace a me. Nella ripresa l’espulsione di Briguglio e l’infortunio di Felis, ci hanno rovinato i piani. Mancanti di una vera punta ed in 10 uomini abbiamo faticato a salire su con continuità come abbiamo fatto nei primi 45′. Ma il palo colpito da Giacopello grida ancora vendetta. Una volta su mille quella palla non finisce in rete ed è capitato a noi Sabato. Meritavamo di più. Abbiamo lasciato un punto a Venetico ma ci siamo portati dietro la consapevolezza che il futuro è nostro.”
All’esordio in campionato il Fc Contesse ha impattato sul campo del Venetico per 1-1 ecco il tabellino della partita.Venetico-Fc Contesse 1-1Marcatori: 42’pt Gambadoro (C), 6’st Miroddi (V)Venetico:Fermo, Di Mento (1’st Repici), Pino, Cucinotta (34’st Macaluso), Arnò, Gresta, Prochilo (1’st La Spada), Virgillitto G. (1’st Italiano), Miroddi (25’st Virgillitto M.), Bertè, Previti. A disp.: Sciotto, Bruno. All.: BertèFc Contesse: Siracusa, Cucinotta, Sidoti, Micari, Cutroneo, Puleo, Scalera, Gambadoro, Schepis (4’st Briguglio), Giacopello, Felis (10’st Pandolfino). A disp. Corsaro, Toscano, Celona. All.: ArgentoArbitro: Picciolo Antonio di MessinaAmmoniti: Cucinotta, Gresta, Italiano, Bertè, La Spada del Venetico, Cucinotta e Puleo del Fc Contesse. Espulso: 52’ Briguglio del Fc Contesse