Derby senza gol tra la Mediterranea Nizza e il Furci.

Si dividono la posta in palio la Mediterranea Nizza e il Furci  nell’atteso derby della quinta giornata del girone D di I Categoria. Come tutti i derby la gara è stata combattuta, spigolosa, agonisticamente valida con le due compagini che hanno cercato in tutte le maniere di conquistare i tre punti in palio.
A tenere le redini del gioco in mano è stata leggermente la formazione di casa di mister Mimmo Ucchino soprattutto nella ripresa che ha sfiorato il vantaggio al 60’ con Zanino:  sugli sviluppi di un calcio piazzato  Bitto con un colpo di testa colpisce la traversa sulla ribattuta la sfera arriva a  Zanino  che solo davanti a Burgio fallisce il guizzo vincente per sbloccare il risultato. Il tema tattico dell’atteso derby jonico, molto sentito dalle due compagini vede la Mediterranea Nizza nella manovra del gioco con la  squadra di Ciccio Carpillo sulla difensiva attenta a non lasciare spazi agli attaccanti locali, a sua volta pronta a colpire con micidiali ripartenze.
La prima fase di gioco ristagna nella zona nevralgica del centrocampo: la prima azione degna di nota al 22’  quando Principato trova un corridoio sulla fascia destra s’invola verso la porta di Burgio, fermato in extremis dal capitano Frazzica che subisce il cartellino giallo. Nulla di fatto sulla conseguente punizione che lo stesso Principato manda fuori. La risposta furcese arriva da un cross insidioso  dalla sinistra del  difensore Pino  con il numero uno nizzardo a non farsi sorprendere. Nella parte finale del primo tempo il pressing della Mediterranea si fa più incessante: con Leopardi in due circostanze e al 44’ con Principato  che cerca di superare con un pallonetto il portiere Burgio in uscita.
Nella ripresa si vede il Furci in avanti con una punizione di Fabio Cutroneo con la sfera di poco alta. Si tratta solo di una fiammata del Furci con la Mediterranea Nizza a continuare a pressare gli avversari nella propria area di rigore. Niente da fare. Allora mister Mimmo Ucchino butta nella mischia l’attaccante Repici, proprio con il nuovo entrato  la Mediterrane Nizza si rende pericolosa . Contromossa del collega Ciccio Carpillo che manda il campo Cristian Cutroneo al posto del fratello Fabio. La mossa non porta dei benefici al Furci costretta a giocare in dieci il resto della gara, grazie ai due cartellini gialli  beccati in pochi minuti dal neo entrato Cutroneo. Cambiando lo schema tattico della gara, mister Ucchimo cerca di sfruttare la superiorità numerica inserendo Alessandro Zanino al posto di Ciraolo.
La pressione si fa pressante con i ragazzi del Presidente Orlando Leo che non riescono a perforare il bunker difensivo furcese: anzi nel finale rischiano addirittura di perdere la partita: protagonista il veloce attaccante Guglielmo Miano che si incunea sulla fascia fa fuori i difensori nizzardi si porta a tu per tu con il portiere Panarello, anizchè tirare in porta , preferisce servire l’accorente Fleres che viene anticipato dal recupero di un difensore nizzardo, sfumando così, la possibilità di portare a casa tre preziosi punti. Puntuale arriva il triplice fischio finale dell’ottimo direttore di gara che sancisce lo 0-0 finale.
Mediterranea Nizza   0  Asd Furci   0
Mediterranea Nizza: Panarello, Lisci, Altieri, Gregorio (15’ st Repici), Ciatto, Zanino An., Ciraolo (40’ st Zanino Al.), Foti, Principato, Leopardi, Bitto (33’ st Tella). All.: Ucchino.
Asd Furci: Burgio, Barbaro, Lo Re, Calì (47’ st Fleres), Puglisi, Frazzica, Pino, Cutroneo F. (33’ st Cutroneo C.), Miano, Stracuzzi (8’ st Trimarchi), Proteggente. All.: Carpillo.
Arbitro: Russo di Catania.