Recupero vincente del Furci contro l’Antillese: decide una rete del giovane Proteggente.

Il giovane Davide Proteggente regala tre punti d’oro al Furci nella gara di recupero della quarta giornata di campionato sospesa il 16 ottobre per il maltempo con la formazione Antillese in vantaggio per 1-0. Nel recupero invece, sono stati i furcesi di mister Ciccio Carpillo, uscire vittoriosi al termine dei 90’ al dire il vero piuttosto mediocri con le due compagini scese sul terreno del Luigi Papandrea, privi di numerose pedine tra infortuni, squalificati o impegni personali hanno da forfeit all’atteso derby ionico tra il Furci e l’Antillese seguito dagli spalti da un centinaio di spettatori.
I due mister hanno cercato di presentare la miglior formazione possibile per poter conquistare un risultato positivo, vista la precaria posizione in classifica. Un derby giocato con prevalenza in avanti da parte dei ragazzi  del Presidente Ciccio Pino, un propensione offensiva confusa, priva di idee basata solo su iniziative personali, poche volte la squadra ha dimostrato un gioco di squadra, poco convinta nella prima frazione di gara, più determinata nella ripresa dopo la strigliata negli spogliatoi di Ciccio Carpillo, deciso a conquistare i tre punti fondamentali per il futuro della propria squadra con all’orizzonte l’altro derby con l’Atl. Roccalumera, tanto che al 63’ si toglie dalle vesti di allenatore per indossare la casacca di giocatore per dare una “svegliata” alla squadra: visto il risultato la mossa è risultata vincente chissà cosa sarebbe successo con un risultato diverso ( i presupposti di un post partita nel ciclone  c’erano tutti, visto che il suo ingresso in campo ha fatto svegliare i tifosi furcesi che lo hanno accolto con fischi ed ululati).
Prima del suo ingresso, mister Ciccio Carpillo al rientro in campo aveva modificato il modulo tattico della squadra: lasciato negli spogliatoi Sergio Maimone al suo posto Peppe Mercurio che si piazzava sulla fascia sinistra, con lo spostamento del capitano Salvuccio Pino in fase propulsiva e il giovane Davide Proteggente in posizione di prima punta. Il Furci sembra più vivace senza, però, creare  particolari pericoli alla porta di Muscolino. Al 50’ Alex Smiroldo, già ammonito qualche minuto prima commette un fallo su Fleres , secondo giallo con espulsione automatica. Il Furci anche  in superiorità numerica non riesce a domare una combattiva Antillese. Cosa dire sulla compagine Antillese scesa al Comunale di Furci.
L’undici presentato da mister Guglielmo Mastroeni, con diversi juniores in campo per sopperire alle numerose assenze che ha differenza degli avversari, fondamentali per lo scacchiere Antillese con una tattica accorta ha imbrigliato il gioco furcese, solo alla  prodezza personale del giovane Proteggente ha ceduto l’onore delle armi. Forse il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto se teniamo in conto di un probabile calcio di rigore non visto dal direttore di gara nei minuti finale del primo tempo per fallo commesso da Puglisi su Alex Smiroldo sul punteggio di 0-0 e la traversa colpita da Cosimo Cicala nei minuti finale o il colpo di testa di Crupi per un possibile 1-1.  All’ 85’ si ristabilisce la parità numerica in campo con l’espulsione del giovane Occhino appena entrato al posto di Miano  reagisce ad un fallo avversario con l’immediato cartellino rosso da parte del direttore di gara. Minuti finali con l’Antillese che chiude in area i padroni di casa con il risultato che non cambia al triplice fischio finale.
Cronaca: Il Furci parte subito in avanti senza creare particolari problemi alla retroguardia antillese. Il primo tiro in porta è degli ospiti con Aurelio Restifo che dal vertice destro fa partire un diagonale che passa di poco dal palo della porta difesa da Burgio. Al 20’ fallo di Proteggente su Crupi all’altezza della bandiera: sulla palla lo specialista Cosimo Cicala che taglia la palla indirizzandola sotto l’incrocio dei pali dove trova la pronta risposta dell’attento Burgio. Il primo tiro furcese al 25’ con Andrea Fleres dalla distanza non forte ma insidiosa di poco fuori. In fase di alleggerimento l’Antillese si rende viva con Ezio Lo Giudice che cerca la soluzione da fuori. Al 35’ la miglior azione del Furci: Proteggente ruba palla eludendo il centrocampo antillese mette in movimento sulla fascia Guglielmo Miano che s’invola verso l’area giunto sul fondo mette al centro un insidioso passaggio intercettato da Muscolino che evita guai peggiori. Nelle ultime battute del primo tempo ci provano Proteggente di poco fuori, due volte Stracuzzi dal limite di poco sopra la  traversa e al 45’ Calì per Miano che mette al centro dove non trova nessun compagno alla deviazione. Al 46’ corner Antillese con Cicala che mette al centro area per la testa di Alex Smiroldo che veniva contrastato da Puglisi che lo tira giù, con l’arbitro che fa correre.
Nella ripresa più che il Furci sale in cattedra il più giovane dell’undici furcese Davide Proteggente  che agisce come un veterano: 47’ non trova lo specchio della porta con il portiere in uscita, al 52’ con un tiro dal limite costringe Muscolino a deviare in angolo e al 59’ su un colpo di testa su assit del duo Barbaro – Miano, con la sfera che fa la barba al palo. L’Antillese quando può si affaccia in area avversaria, ogni volta che lo fa sono brividi per la retroguardia furcese che soffre i repentini lanci lunghi a scavalcare il centrocampo tanto che al 65’ gli ospiti in contropiede con Crupi trovano uno spiragli sulla fascia sinistra tanto da costringere proprio sulla linea bianca dell’area al fallo Livio Puglisi. Sulla sfera Cosimo Cicala calcia un fendente che trova la parta di Burgio.
Gol: Al 72’ arriva il vantaggio furcese: Guglielmo Miano lancio in profondità centralmente per Proteggente che controlla la sfera con freddezza si libera di due difensori ospiti prende la mira insaccando all’angolino basso alla sinistra della porta di Muscolino. All’80’ l’Antillese sfiora il pareggio su calcio di punizione dal limite di Cosimo Cicala con la sfera che si va a stampare sulla traversa. L’ultimo brivido al 91’Marinacci dalla destra mette al centro per la testa di Crupi con la palla poco sopra la traversa. Puntulamente arriva il triplice fischio finale che dà un po’ d’ossigeno ai furcesi, in attesa di tempi migliori, mentre l’Antillese amaramente incassa un’altra sconfitta forse immeritata.

Asd Furci  1 Antillese   0
Marcatori: 72’ D. Proteggente.
Asd Furci: Burgio 6,5, Barbaro 6, Pino 6, Cerrito 6, Puglisi 6,5, Fleres 7, Calì 6,5 (63’ Carpillo sv.), Miano 6 (85’ Occhino sv), D. Proteggente 8, Stracuzzi 6,5, Maimone 6,5 ( 46’ Mercurio 6). All. Ciccio Carpillo 6.
Antillese: Muscolino 6, Marinacci 5,5, Crupi 6, Mastroeni 6, D’Agostino 6,5, Di Pietro 6,5, Smiroldo 5,5, E. Lo Giudice 6, Restifo 6 (35’ Gallina 6), Cicala 6, Bongiorno 6 ( 80’ B. Muscolino sv) All. Guglielmo Mastroeni 6,5
Espulsi: 50’ A. Smiroldo per doppia ammonizione, 86’ Occhino per fallo di reazione.
Arbitro: Salvatore Maccarrone di Acireale 6,5.