Nuova sconfitta per il S. Alessio: il Real S. Venerina passa con Bisicchia.

Cinque sconfitte, un pareggio su sei partite di campionato. Ultimo posto in classifica con un punto con 3 reti realizzate e 11 subiti. Questo è il bilancio del S. Alessio dopo la sconfitta casalinga per 1-0 contro il Real S. Venerina.
Continua a non raccogliere punti la compagine del Presidente Mimmo Costa sconfitta sul terreno amico dalla compagine catanese che oltre a segnare il gol-vittoria nella ripresa con Bisicchia, ha fallito anche un calcio di rigore con D’Amore.  Il S. Alessio privo di alcune pedine come il difensore Giuseppe Muscolino e l’attaccante Peppe Mangiò appiedati dal Giudice Sportivo, pur mettendo carattere, buona volontà ed impegno non è riuscito ad impensierire la retroguardia catanese, tranne al 75’ sotto di una rete con il neo entrato Antonio Garufi: ottima combinazione con Paolo Stracuzzi sponda perfetta per il tiro di Antonio Garufi che dalla lunetta dell’area di rigore tira un fendente ben calibrato che il portiere ospite Fazzolari  blocca in tuffo.
Troppo poco per poter ambire al pareggio, anche se gli orange alessesi per la gran mole di gioco espresso forse meritavano qualcosa di più. Un S. Alessio più contratto nella prima frazione di gara con il gioco, complice la pioggia che ha reso pesante il terreno di gioco, soprattutto lungo la fascia lato spogliatoio,  che si sviluppa soprattutto nella zona nevralgica del centrocampo. L’unico sussulto del primo tempo al 12’ quando Carmelo Virzì in piena area alessese tira a botta sicura  con la sfera che viene intercettata da Allegra che sbroglia l’insidia ospite. Per il resto la cronaca non riserva particolare annotazioni. Al rientro in campo, gli ospiti spingono con più determinazioni con il S. Alessio che si difende con ordine cercando le ripartenze bloccate sul nascere dal solido centrocampo del S. Venerina.
Rigore: Al 51’ l’episodio del calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un fallo di mano del difensore Vittorio Chillemi: traversone dalla sinistra di Viola  all’altezza del dischetto di rigore il difensore alesesse Chillemi anticipa l’intervento del numero dieci catanese Giannuzzo secondo l’arbitro Mangano con le mani, ai più invece è apparso che il pallone sia sbattuto tra la spalla e il  braccio, inutile le proteste dei giocatori di casa. Dal dischetto si presenta il numero 5 catanese D’Amore che tira di potenza con la sfera che va abbondantemente lontano dal palo destro della porta difesa da Francesco Micalizzi.
Il gol è solamente rimandato di qualche minuto: al 62’ punizione dal versante destro dell’area di rigore calciata da Alessandro Virzì per la testa di Giannuzzo che fa da sponda per Bisicchia che in tuffo mette nell’angolino basso il pallone del vantaggio.  Una doccia fredda per i ragazzi di mister Nino Spadaro che prontamente reagiscono ma ogni tentativo finiva nella ragnatela della retroguardia catanese che blocca ogni varco d’acceso verso la porta difesa da Fazzolari. Sotto di una rete, mister Spadaro tenta le carte Paolo Stracuzzi e Lijo Calafiore, oltre quella del rientrante da un infortunio di Antonio Garufi. Mossa azzecata con il S. Alessio più pimpante in attacco  senza concludere pericolosamente in porta, tranne nell’occasione già descritta. Il S. Venerina concede qualche metro ai padroni di casa che avanzano fino alla linea difensiva, dove trovano il muro arcigno dei giocatori catanesei. Al 70’ i catanesi si affacciano in area alessese con un colpo di testa di Salvatore Andolfo. Replica il S. Alessio con il duo Garufi – Paolo Stracuzzi che quest’ultimo dal limite  fa partire un fendente che viene intercettato dal difensore Lombardo.
S. Alessio   0    Real S. Venerina   1
Marcatore: 62’ Bisicchia.
S. Alessio: Micalizzi, G Stracuzzi, Russo, Allegra, Calafiore I, Chillemi ( 69′ P.Stracuzzi), S.Garufi ( 69′ Calfiore II), Andolfo, Padiglione, Batti (58’ A.Garufi), Blatti. All. Spadaro
Real S. Veneriana: Fazzolari, Bisicchia, Al.Virzì, Sciacca (’86’ Privitera), D’Amore, Di Emanuele, Viola, C,Virzì (82′ Cannavò), Spina ( 75′ Raiti), Giannuzzo, Di Maria. All.Millauro
Arbitro: Mangano di Acireale
Ammonito: 49’Di Maria.
Espulso: 90’ Cannavò per gioco falloso.