Valanga di gol della capolista Ciclope Bronte 6-1 alla RussoCalcio.

La capolista Ciclope Bronte fa un sol boccone della malcapitata Russocalcio infliggendole un punteggio tennistico con non lascia adito ad alcuna recriminazione. I padroni di casa collezionano la 5^ vittoria consecutiva e prendono il largo sul Città di Gaggi fermato in casa dal Letojanni. Per la Russocalcio dopo il pareggio in casa con il forte Randazzo, una sconfitta che riporta la formazione ripostese in una posizione più consona alle sue reali aspettative, ma che non deve demoralizzare eccessivamente i biancoazzurri, chiamati al pronto riscatto sabato prossimo contro la Maniacese.
Cronaca: La Russocalcio parte bene e ci prova  in un paio di circostanze con Petrella e con D’Urso dalla lunga distanza. I padroni di casa, stentano a decollare, ma già al 13’ si registra un’ azione sulla fascia destra, palla in area di rigore, batti e ribatti e tiro finale di Genna che trova pronto Sgroi a deviare in angolo. Al 26’ gol del Ciclope Bronte, cross dalla fascia destra che raggiunge al limite il neoentrato Bonaventura che salta l’uomo e calcia un diagonale dal vertice destro e supera Sgroi. Al 32’raddoppio del Ciclope Bronte, azione che si svolge sulla fascia sinistra, con lungo lancio per Genna che vince un rimpallo e si presenta davanti a Sgroi e lo supera. Da questo momento scompare dal campo la Russocalcio e lascia la scena ai padroni di casa che affondano i loro colpi inesorabilmente. Al 36’ terzo gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Arcodia che segna di testa. Al 40’ lancio da metà campo per il bomber Imbrosciano che supera un difensore e la mette dentro solo davanti al portiere.
Nella ripresa continua il monologo della capolista, al 54’ cross dal fondo per la testa di Bonaventura che insacca la quinta rete e sigla la sua doppietta personale. Al 63’ Ciraldo sugli sviluppi di un calcio d’angolo va in gol di testa sfruttando un indecisione dell’ estremo difensore ripostese. Il Ciclope Bronte a questo punto tira i remi in barca e decide che per oggi può bastare. Il gol della bandiera della Russocalcio giunge al 72’, triangolo al limite dell’ area tra Petrella e D’Urso che si ritrova di fronte a Ganci e lo supera. La partita giunge così al 90’ senza altre azioni degne di nota e sancisce la meritata vittoria della capolista sempre più sola in testa alla classifica. Per la Russocalcio non rimane che riflettere sulla pesante sconfitta ed organizzarsi per la prossima importantissima gara.
CICLOPE BRONTE – RUSSOCALCIO 6-1 Marcatori: 26’ e 54’ Bonaventura, 32’ Genna, 36’ Arcodia, 40’ Imbrosciano,  63’ Ciraldo, 69’ D’Urso CICLOPE BRONTE: Ganci, Ciraldo, Schilirò,Antonuzzo, Fornito ( 73’ Paterniti), Bruno (15’ Bonaventura), Costanzo, Arcodia ( 63 Mazzurco), Imbrosciano,Genna, Gianattasio All.Saitta RUSSOCALCIO: Sgroi (63’ Milazzo), Strano, Leotta, Messina, D’Urso,Rigaglia, Barbarino, Foresta (70’Mancuso C.), Petrella, Sapienza, Rapisarda M. (70’ Mancuso G.)  All.Di Bella Arbitro: Messina S.  di Catania Ammoniti : Messina, Leotta (Russocalcio) Tempo coperto , campo in perfette condizioni (prato sintetico), spettatori oltre un centinaio