Il ForzaD’AgròScifì frena la marcia della capolista Alì Terme.

Nulla di fatto nell’anticipo di sabato per la quarta giornata di campionato tra il ForzaD’AgròScifì  che frena la marcia della capolista Alì Terme che si presenta al Comunale di Scifì con l’unico obiettivo di conquistare l’intera posta in palio. Invece dopo tre vittorie consecutive i ragazzi di Salvo Basile si devono accontentare di un pareggio contro la compagine forzese che pur giocando  gran parte della ripresa in inferiorità numerica, sfiora la vittoria nei minuti finali con Cristian Muscolino e  Miuccio su calcio di punizione. Al triplice fischio finale le due formazioni si dividono la posta in palio frutto di una partita emozionante  che nonostante lo 0-0 è stata giocata a buoni ritmi, con le due compagini che hanno messo in mostra un ottimo calcio deliziando i numerosi tifosi assiepati sulle gradinate del Comunale di Scifì.
Cronaca: Partenza lanciata per gli ospiti che sembrano avere una marcia in più rispetto ai padroni di casa apparsì un po’ contratti, aliesi che metteono subito  apprensione la retroguardia forzese capitanata dall’esperto Nino Tamà, con i vari Raffa, Tilenni e Marino. Al 20’ i ragazzi di Basile vanno vicinissimo al vantaggio con Saro Marino anticipato di un soffio da un ottimo ed sempre attento Giancarlo De Clò. Superata l’impasse iniziale ed scampato il pericolo la formazione di casa inizia piano a piano  a prendere coraggio, pur consapevoli della forza degli avversari (pretedenti alla vittoria finale) intorno al 32’ fanno tremare la compagine aliese  con la traversa colpita da Crupi direttamente su calcio di punizione e al 35’ Cristiano Muscolino imbeccato in area manda d’un soffio a lato della porta difesa da Tringali ormai battuto. Nella ripresa l’episodio che poteva cambiare il volto della gara l’espulsione di Puglia. Dopo cinque minuti dall’inizio  i padroni di casa vengono colpiti dal cartellino rosso ai danni di Puglia per un fallo da ultimo uomo. Non approfitta della superiorità numerica la capolista Alì Terme che nel’arco dei 45’ non riesce a trovare la giusta concetrazione per superare i padroni di casa che con l’innesto di Miuccio e del veterano Domenico Muscolino chiudono gli ospiti nella propria metà campo, sfiorando il tapin vincente prima con il giovane Cristian Muscolino e al 90’ con una punizione del neo entrato Miuccio che scalda i guantoni di un attento Tringali.
Dopo gara con lo staff tecnico del ForzaD’AgròScifì: Spadaro – Mancuso “ Partita molto sentita e nervosa tra due ottime squadre. Noi pur in dieci  non abbiamo demeritato, anzi abbiamo avuto più occasioni dell’Alì Terme, peccato per l’espulsione di Puglia che ci ha costretto ha giocare in inferiorità numerica per 40’ e per qualche decisione arbitrale molto discutibile”.
ForzaD’AgròScifì     0    Alì Terme   0
ForzaD’AgròScifì: De Clò, Puglia, Crupi (70’ Nipo), Bartorilla (94’ Cannata), Tamà, Smiroldo, Carciotto, Caponiti, Costa (50’ Miuccio), C. Muscolino, Vittorio (50’ D. Muscolino). All. Spadaro-Mancuso.
Alì Terme: Tringali, Trimarchi (75’ Gugliotta), Campagna, Smiroldo, Interdonato, Ciulla, Riparare, G. Roma (55’ E. Santoro), Raffa, Tilenni, Marino. All. Basile.
Arbitro: Santo La Rocca di Messina