Un buon Chianchitta si arrende 2-1 al Lanza Malvagna che passa su calcio di rigore.

Succede tutto nella ripresa al Comunale di Mojo Alcantara tra il Lanza Malvangna e il Chianchitta per la gara della quarta giornata di campionato di Terza Categoria. Un Lanza cinico si aggiudica l’incontro contro i giardinesi per 2-1 incamerando i tre punti grazie ad un rigore contestato dagli ospiti. Uno sfortunato Chianchitta che si è imbattuto in una giornata alquanto sfortunata, pur giocando bene non è riuscito a concretizzare il gran volume di gioco espresso per portare a casa un risultato positivo.
Cronaca: Il primo tempo è equilibrato e combattuto da ambo le parti. In avvio di gara è il Lanza ad avere qualche occasione subito dopo risponde bene il Chianchitta.  Dopo  20’ il terzino destro del Chianchitta Romeo deve lasciare il campo per uno stiramento muscolare, mister Leonardi quindi ridisegna la formazione facendo entrare al suo posto il centrocampista Rigano e scalando a terzino Puglia G. Le due formazioni si affrontano a viso aperto mettendo in mostra  un bel gioco ma  il 1° tempo si chiude sullo 0-0.
Al rientro in campo è il Chianchitta ad avere una marcia in più e riesce a chiudere i padroni di casa nella propria metà campo andando più volte al tiro senza inquadrare la porta. Al 18’ del secondo tempo si affaccia il Lanza “per la prima volta nella metà campo del Chianchitta” un passaggio che si infiltra tra i difensori e pallone che viene raccolto dall’attaccante della squadra alcantarina e palla che si insacca alle spalle di M. Puglia per il vantaggio dei padroni di casa. Subita la rete  il Chianchitta non ci sta è si propone subito in avanti , dal dischetto del centrocampo la palla  viene battuta all’indietro cross di Sciacca sulla trequarti con  il pallone che  scavalca i difensori del Lanza Malvagna  che  arriva al numero 14  degli ospiti Rigano  che  si trova a tu per tu col portiere  ma al momento del tiro arriva il fischio dell’arbitro per fuorigioco, un’interpretazione errata  in quanto la posizione del centrocampista era nettamente regolare.  Il Chianchitta non si scoraggia preme sull’acceleratore   e trova il pareggio con Pierangelo Oliveri su un pregevole assist di Urso.
Sul risultato di 1-1 è  il Chianchitta che fa gioco andando più volte al tiro con Marino, Urso, e il nuovo entrato Puglisi ma il risultato non cambia neanche al 40’  del secondo  tempo:  punizione quasi dal limite dell’aria Marino si incarica della battuta, cross dentro l’aria Rigano si smarca del difensore e a volo colpisce il pallone verso il centro Urso raccoglie la sfera con il  portiere battuto non inquadra la porta avversaria. Passano due minuti il Chianchitta reclama un calcio di rigore:  l’attaccante Palumbo  entra in aria dalla destra viene atterrato dal difensore ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per la massima punizione.  Il Lanza che per tutto il secondo tempo è stato costretto a rinchiudersi nella propria metà campo acquisisce un calcio di punizione dalla trequarti con la palla che arriva in area di rigore che  viene subito domesticata dal centrocampista Urso che si accinge ad uscire “palla al piede”dalla propria aria di rigore quando  qualche attimo dopo arriva il fischio dell’arbitro che indica il dischetto del rigore.  Pronte le proteste vistose dei giocatori del Chianchitta, ma il direttore di gara rimane inamovibile nella sua decisione.  Dal dischetto l’attaccante dei padroni di casa trasforma la massima punizione portando in vantaggio la propria squadra anche se il portiere ospite Puglia,  ottima la sua prestazione intuisce il tiro ma non ci arriva. Nei minuti di recupero il Chianchitta prova  in tutte le maniere per ristabilire la parità con Puglisi , Urso, Puglia,  ma il risultato non cambia: Lanza 2 Chianchitta 1.
Al termine dei 90’ ad aggiudicarsi l’intera posta in palio sono i padroni di casa del Lanza  che pur giocando  in dieci uomini dal 35’ del 2 tempo,  difende la propria porta riuscendo con cinismo ad sfruttare le uniche due occasioni nei migliori dei modi. Delusione per il Chianchitta  che ha disputato una partita pressoché perfetta specialmente nel secondo tempo facendo possesso di palla, bloccando sul nascere tutti gli attacchi avversari, agguantando il risultato la prima volta, fa un bel gioco ma non inquadra la porta avversaria e perdendo per la seconda volta per dei calci di rigore. Lanza Malvagna   2    Chianchitta  1 Chianchitta : Puglia M. Corvaia Vecchio Marino Romeo ( 20 Rigano ) Puglia G. Sciacca Urso Spina (80° Rizzo) Oliveri Palumbo (70 Puglisi ). All. Leonardi.