Data persa 0-3 la gara di ritorno di Coppa Sicilia al Giardini Naxos e l’esclusione dalla manifestazione.

Il Giudice Sportivo ha respinto il reclamo del Giardini Naxos riguardante la gara di ritorno dei Sedicesimi di Finale di Coppa Sicilia non disputata  contro il Real S. Venerina.
La motivazione “ sono stati disattesi i termini perentori previsti dal Regolamento della manifestazione pubblicato sul C.U. n° 45 LND dell’8/09/2010 e che l’inosservanza di tale formalità costituisce motivo di inammissibilità del  reclamo stesso e ne preclude l’esame di merito”.
La gara in programma mercoledi scorso non si è disputata in quanto ilk Giardini Naxos dopo aver presentato riserva scritta al direttore di gara abbandonavano l’impianto di gioco. Cosa è successo di così grave per fare prendere tale decisione ai dirigenti giardinesi?
Riportiamo integralmente quanto si evince dagli atti ufficiali:
“la gara non è stata disputata in quanto un responsabile della Società Giardini Naxos comunicava all’arbitro  che, all’arrivo della squadra presso l’impianto sportivo, i tesserati venivano aggrediti verbalmente ed un calciatore colpito con un violento pugno al viso che procurava un grosso ematoma ad un occhio, successivamente verificato dall’arbitro stesso; a seguito di ciò i dirigenti della Società Giardini Naxos, temendo per l’incolumità dei propri calciatori, presentavano all’arbitro una riserva scritta e lasciavano l’impianto senza neppure consegnare la distinta di gara;
Parere del Giudice Sportivo: “Tale comportamento non può essere condiviso; non si ritiene, infatti, che i pur deprecabili episodi avvenuti, a detta della Società Giardini Naxos, prima dell’inizio della gara, possano giustificare la decisione assunta di non disputare la gara, che manca qualsiasi prova sulla dinamica di quanto accaduto; ciò che è stato riferito all’arbitro della gara è privo di riscontri  e, si ribadisce, fa riferimento alle sole affermazioni dei dirigenti della squadra ospite;
Sentenza del Giudice Sportivo: In base ai fatti narrati sopra il Giudice Sportivo ha deliberato quanto segue:

Di dichiarare inammissibile il reclamo proposto dalla Società Giardini Naxos,
addebitando alla stessa la  relativa tassa;
Di infliggere alla Società Giardini Naxos la punizione sportiva della  perdita della gara per 0-3 e l’ammenda di Euro 250,00 (1ma rinuncia);
Di escludere la Società Giardini Naxos dal prosieguo della manifestazione