Bruciante sconfitta interna per il Contesse: poker del Cariddi.

Il Cariddi espugna Galati segnando quattro reti negli ultimi 35′ di gara. L’Fc Contesse mostra il suo lato fragile, sconosciuto fino a questo momento della stagione. Niente poteva far pensare ad un divario così netto nel risultato, specie dopo la prima frazione di gioco, terminata con il risultato di 0-0 ma con i padroni di casa più vicini alla rete dei rivali che non hanno mai impegnato Siracusa.
Un primo tempo giocato su ritmi elevatissimi che ha visto le due squadre lottare alla pari per cercare di avere la meglio sull’avversario. Spettacolo in campo ma poche occasioni. La più nitida è di Giuseppe Briguglio che al 29′ riesce ad inserirsi alle spalle della retroguardia ospite, raccogliere l’assist di Gambadoro, ma inspiegabilmente tarda a calciare a rete quando si trovava solo davanti a Verso, facendosi così raggiungere dai difensori del Cariddi che evitano il pericolo. L’azione seguente, ancora Briguglio spedisce alto, di testa, sugli sviluppi di una punizione calciata da Giacopello. Il Cariddi, che gioca con trame rapide a benefici degli esterni offensivi, cerca di aggirare il muro difensivo del Contesse, ma non riesce mai a sfondarlo. Puleo e compagni confinano gli “avanti” in maglia viola lontano dall’area di rigore, e solo con alcuni calci di punizione di Tedesco provano a farsi vivi dalle parti di Siracusa. Tentativi che risultano assolutamente innocui. Al 44′ un infortunio muscolare costringe Giacopello a lasciare il campo e stravolge i piani tattici dei gialloblù. Per il numero 10 del Contesse si teme un lungo stop.
Nella ripresa però non sembra cambiare il canovaccio dell’incontro finchè al 10′ non arriva la rete del Cariddi. Rimessa laterale dalla trequarti, palla girata subito nel cuore dell’area di rigore dove sbuca Coluccio che con una girata al volo sontuosa, pesca il jolly mandando la sfera all’incrocio dei pali. Il Fc Contesse prova a reagire riversandosi nella metà campo avversaria. Al 14′ batti e ribatti in area ospite ma Schepis e Pandolfino non riescono a trovare il varco giusto. Occasione che non si ripresenterà più perchè i padroni di casa escono pian piano dall’incontro. Al 30′ Sidoti perde banalmente un pallone in zona pericolosa. Sofia raccoglie e serve subito Coluccio in profondità. L’attaccante del Cariddi salta Puleo e batte Siracusa con un preciso sinistro. Tre minuti dopo, si ripresenta ancora il miss-match Coluccio-Puleo. Il capitano del Contesse stende il suo avversario in area e De Luca decreta il penalty. Lo stesso Coluccio decide che può portarsi a casa il pallone dell’incontro. Nel finale arriva la rete del definitivo 4-0 del neoentrato La Fauci. In pieno recupero Cucinotta spreca la possibilità del gol della bandiera che comunque non avrebbe reso meno amara la disfatta gialloblù. Inaspettata e non preventivabile.
Andrea Argento nel dopo-gara: “Abbiamo fatto un primo tempo da grande squadra, eccezionale. Ed una ripresa da squadra piccolissima. Non giustificabile. Non si può e non si deve perdere mai la testa, come invece è successo. Il risultato non mi interessa perchè non rispecchia assolutamente il vero valore delle squadre in campo. La prestazione nel finale si. Però non cambio la mia valutazione su una squadra che fino a questo momento aveva fatto benissimo, non ce lo dimentichiamo, ma che domenica ha commesso degli errori. Io per primo. Una prestazione non mi cambia nulla e non ci deve cambiare nulla. Ci sevirà da motivazione per riprenderci subito a partire dal prossimo allenamento. Non tutti sanno poi che noi abbiamo fatto finora soltanto 12 allenamenti ed i nostri avversari 12 allenamenti li avevano già nelle gambe a metà settembre. Ma non cerchiamo alibi che lasciamo ai mediocri, cosa che noi non siamo. Il turno di riposo ci servirà per fare un certo tipo di lavoro che non abbiamo potuto ancora fare. Il 5 dicembre i nostri tifosi vedranno un Fc Contesse migliore di quello di oggi”.TABELLINOFc Contesse-Cariddi 0-4 Marcatori: 10’st Coluccio, 30’st Coluccio, 33’st rig. Coluccio, 45’st La FauciFc Contesse: Siracusa, Cucinotta, Sidoti, Micari (12’st Pandolfino), Cutroneo, Puleo, Scalera, Gambadoro, Briguglio (42’st Mesiti), Giacopello (44’pt Felis, 12’st Schepis), Celona (35’st Toscano). All.: ArgentoCariddi: Verso, Cicirata, Frisone, Magaudda, Sanfilippo, Sofia, Campo, Tedesco, Contarini, Coluccio, Romeo. In panchina: Astone, Mantineo, Romeo, Palatella, La Fauci, Bonanno, Burrascano. All.: Rando Arbitro: De Luca Francesco di Messina Note: Nessun ammonito