La Robur vince 2-1 con la RussoCalcio. A Calì – Donato risponde Rapisarda.

Una Russocalcio mai doma, fallisce all’ 89’ la possibilità di conquistare un punto contro una favorita alla vittoria finale, dopo una gara caratterizzata da un sostanziale equilibrio nel primo tempo. Nel secondo tempo, dopo la seconda rete dei locali e l’ espulsione di Giovanni Messina, autore del fallo da rigore che sembrava aver chiuso definitivamente la gara, si è rivista la vera Russocalcio, in grado di tener testa anche ad una prima della classe come la Robur.
Cronaca: Nel primo tempo partita equilibrata e giocata prevalentemente a centrocampo, tuttavia al 15’ un errore sulla trequarti campo della Russocalcio, favorisce il rapido contropiede dei locali, Ucchino serve Calì che a tu per tu con  Milazzo lo supera per la rete dell’ 1 a 0. La Russocalcio nella prima frazione si è vista più volte in avanti, specie sugli sviluppi di calci d’angolo, ma di azioni pericolose se ne sono viste poche da una parte e dall’ altra.
Nella ripresa la gara presenta le due compagini con gli stessi undici della prima frazione di gioco.  Al 18’ il signor Bonanno di Acireale decreta un giusto calcio di rigore per fallo in area di Messina su Calì. Per il difensore della Russocalcio scatta l’ espulsione per doppia ammonizione. Dal dischetto Donato trasforma per il raddoppio della Robur. La Russocalcio non si arrende e comincia a pressare i locali che si vedono costretti nella loro metà campo. Al 74’ nella Russocalcio si registra l’ atteso ritorno in campo di Salvo Re. La musica cambia. In inferiorità numerica la Russocalcio appare spacciata, ma trova le forze per accorciare le distanze al 75’ con Rapisarda E. che servito dal neoentrato Re supera Saglimbeni. La Russocalcio ci crede e si riversa nella metà campo della Robur. I locali con il subentrato Suman, hanno l’ occasione per chiudere i conti ma falliscono il match point.
Nel finale pesante errore dal dischetto per la Russocalcio da parte dello specialista Sapienza che calcia debolmente e permette a Saglimbene di parare. Il penalty era stato decretato per un fallo su Re. Terza sconfitta consecutiva per i ripostesi e zona retrocessione sempre più vicina, ma oggi si è visto un gruppo compatto, in grado di riaprire una partita apparsa ormai chiusa e consapevole di potersela giocare con tutti.
ROBUR – RUSSOCALCIO 2-1
Reti: 15’ Calì,  63’ Donato su rigore, 75’ E. Rapisarda.
ROBUR: Saglimbeni A., Intelisano, Di Natale, Domnato, Riccobene, Agnone, Ucchino, Smiroldo, Gagliano (54’ Suman), Calì (85’Altadonna), Moschella  All.Ruggeri
RUSSOCALCIO: Milazzo, Strano, Rigaglia, Messina, D’Urso (75’ Re),Pennisi, Barbarino, Rapisarda M.,, Sciuto, Sapienza, Rapisarda E.  All.Di Bella
Arbitro: Bonanno di Acireale
Ammoniti : Messina, Sapienza, Milazzo, Pennisi (Russocalcio),Ucchino, Di Natale, Saglimbeni, Intelisano (Robur).
Espulso: Messina (Russocalcio) per doppia ammonizione