Al 93′ il Calcio Sparagonà riacciuffa il pareggio con l’Akron Sport Savoca.

Mancavano un manciata di secondi  al triplice fischio finale con l’Akron Sport Savoca che stava già pregustando la vittoria sul terreno del Calcio Sparagonà, invece, nell’ultima azione i santateresini con l’ex di turno Giovanni Leo su  calcio di punizione dalla distanza con la palla che passa in una selva di gambe, forse deviata dal neo entrato Massimo Cannata, va a gonfiare la rete di Emilio Di Bella facendo esplodere la tifoseria di casa.

Alla gioia dei giocatori del Presidente Cosimo Scarcella faceva di contro la delusione dei savocesi che sotto di una rete, sono stati bravi a rimontare lo svantaggio, ma sono stati ingenui  nel mettere al sicuro il risultato nelle opportunità create, alla fine è arrivata la beffa finale subendo il pareggio che forse con maggiore attenzione poteva essere evitato.

Sostanzialmente il pareggio è giusto per quello che si è visto in campo tra le prime della classe, i primi 45’ meglio il Calcio Sparagonà capace di sbloccare il risultato su calcio di rigore trasformato dall’ex di turno Roberto Crisafulli e la traversa colpita da Giuseppe Santoro all’altezza del dischetto di rigore scalvaca con un pallonetto il portiere Di Bella in uscita, con la sfera che va a stamparsi sulla traversa sulla ribattuta il difensore Alberto Impellizzeri allontana la minaccia.  

Quattro minuti determinanti che potevano cambiare il volto della partita in favore dello Sparagonà, invece, la compagine savocese superato il momento critico ha rischiato grosso al 30’ di rimanere in inferiorità numerica quando il veloce  Giuseppe Santoro si invola sulla fascia destra supera il diretto avversario Bonvegna che prima di entrare in area di rigore lo mette giù, il difensore savocese si salva con il c artellino giallo. 

L’Akron Sport Savoca solo in due circostanze si fa  vivo in area santateresina al 25’ con un rasoterra non forte ma insidioso dell’ottimo Filippo Ragusa e al 40’ con un incursione di Ferraro dalla destra manda di poco fuori. Per il resto la gara non ha offerto particolari emozioni  al pubblico delle grandi occasioni presente sugli spalti del Comunale con le due squadre che si annullavano reciprocamente nella zona nevralgica del centrocampo. La prima frazione di gara si conclude con il vantaggio dei padroni di casa.
Alla ripresa del gioco dopo 60 secondi dal fischio dell’ottimo direttore di gara Domenico Brigandì, l’Akron Sport Savoca ristabilisce la parità con l’uomo migliore l’esperto centrocampista Filippo Ragusa: traversone dalla destra errata uscita del portiere D’Alessandro con la palla che arriva sui piedi del giocatore ospite che si coordina bene mandando in fondo al sacco per il pareggio  savocese.   Una volta ristabilità la parità i ragazzi di Mimmo Moschella spingono in avanti  mettendo in difficoltà la retroguardia locale.

La gara diventa spigolosa a tratti qualche cenno di nervosismo come al 49’ quando Naccari viene ammonito per fallo di reazione o al 60’ quando l’arbitro espelle l’allenatore del Calcio Sparagonà – Maurizio Rizzo . I savocesi  sembrano più determinati nella ricerca del vantaggio, grazie alla maggiore freschezza fisica rispetto ai padroni di casa, ci prova al 55’ con il capocannoniere del campionato Claudio Spadaro la cui conclusione dal limite di poco fuori.  Al 65’ tocca al capitano savocese Dario Luchino su calcio di punizione.  Rispondono i padroni di casa al 67’ con Simone Carnabuci dal vertice destro dell’area manda di poco alto.

Al 72’ arriva il vantaggio dell’Akron Sport Savoca: punizione sulla destra per gli ospiti sulla sfera si presenta Claudio Spadaro che calcia verso l’area con la sfera che viene toccata con un braccio da G. Santoro  posto in barriera. Altra punizione per i savocesi questa volta un paio di metri più avanti, in una posizione ideale per tentare il colpaccio. Lo specialista Claudio Spadaro con il suo sinistro caldo aggira la barriera con la sfera che conclude la sua corsa nell’angolo destro della porta difesa da D’Alessandro per il vantaggio savocese.  

Al gol del vantaggio ospite, pronta la risposta della panchina santateresina che richiama Naccari al suo posto il bomber Massimo Cannata. Risponde Mimmo Moschella  che mette forze fresche il giovane Alessandro Impellizzeri al posto dell’autore del vantaggio Spadaro. La gara diventa spigolosa ma sono gli ospiti con manovrate ripartenze ad sfiorare il 3-1 con Danilo Impellizzeri, la più clamorosa all’85’ con il neo entrato Alessandro Impellizzeri che a tu per tu con D’Alessandro non trova il guizzo vincente per chiudere la gara.

Siamo alle battute finali con l’Akron Sport Savoca che controllava la sterile offensiva dello Sparagonà che invece in pieno recupero sugli sviluppi di un calcio di punizione calciata da Leo trovava la traiettoria giusta per riacciuffare la parità.

Calcio Sparagonà     2       Akron Sport Savoca     2
Marcatori: 26’ Crisafulli su rigore, 46’ Ragusa, 72’ C. Spadaro, 93’ Leo.
Calcio Sparagonà: D’Alessandro, Naccari ( 73’ Cannata), Pollino, Crisafulli, Santoro, Leo, Carnabuci (68’ Aranciotta), La Monica (80’ Silvio), G. Santoro, A. Sciarrone. All. Maurizio Rizzo.
Akron Sport Savoca: Di Bella, F. Lo Conti, Bonvegna, A. Impellizzeri, Ragusa, Ferraro, D. Impellizzeri, G. Mantarro (80’ Di Natale), L. Santoro (70’ M. Santoro), Luchino, C. Spadaro ( 75’ Al. Impellizzeri). All. Mimmo Moschella.
Ammoniti: 30’ Bonvegna, 48’ Naccari per fallo di reazione, 90’ F. Lo Conti.
Arbitro: Domenico Brigandì di Messina.

Di Mimmo Muscolino