Sacro Cuore – Valle del Mela: Due episodi ed un rigore non concesso decidono il big-macth.

Vince il Sacro Cuore ma il Valle del Mela esce a testa altissima dal Don Peppino Cutropia al termine di una gara tiratissima con gli ospiti che avrebbero avuto da recriminare anche con un pareggio. Cosa vuol dire tutto ciò? Semplicissimo, il Valle del Mela è stato superiore ai padroni di casa che grazie ad una elevata dote di fortuna hanno ottenuto i tre punti  avendo segnato due reti nelle sole due volte che hanno indirizzato il pallone verso la porta di Torre mentre gli ospiti hanno annichilito la fonte del gioco locale, Romeo ed intimidendo il Sacro Cuore specie nei primi 30 minuti di giuoco quando Di Bella ha tremato temendo di capitolare sotto i colpi di Currò e Russo. Molto sfortunati gli arancione che hanno perso per infortunio il forte Massimo Spadaro dovendo quindi rivedere l’asseto e che recriminano ancora per un elefantiaco svarione dell’arbitro che al 45’ della ripresa non ha concesso il rigore per un plateale fallo di mano Pantè. Il Valle del Mela quindi perde contatto dalla battistrada ma, pur perdendo, esce fortificata dalla gara in quanto ha dimostrato dinanzi al folto pubblico (saranno stati circa trecento gli spettatori) di valere e soprattutto meritare qualcosa in più in classifica e di poter riprendere l’inseguimento con convinzione. Ma entriamo nel tema della gara.
La partita:Inizia a spron battuto il Valle e nel giro di 5 minuti crea due ottime occasioni con Currò e Russo che impegnano severamente Di Bella. Il S.Cuore trema, non regge i ritmi imposti da Angelo Spadaro, Giordano e Zarzaca a centrocampo non riuscendo a impostare alcuna azione. Il Valle insiste, ha la meglio in ogni zona del campo e continua a pressare verso la porta avversaria: arriva così un’ulteriore legnata verso Di Bella che si distende e devia in angolo.
GOL: Inaspettato e fortunoso giunge il goal di Cannuni al 19’: un’innoquo traversone dalla sinistra di Amato incrocia dalla parte opposta la testa dell’attaccante con Torre che preso in controtempo, non ci arriva. Un brutto colpo per gli ospiti che però, si riorganizzano subito e pareggiano al 24’: il traversone di Giordano mette i brividi a Marco Di Bella che, nel tentativo di anticipare Currò trafigge il fratello gemello Claudio. Gli ospiti non si accontentano e continuano a dominare a centrocampo. In chiusura di tempo, brutta tegola per Saro Scibilia che perde per infortunio Massimo spadaro ed è costretto a giocarsi la carta Pollicino in difesa mentre lo avrebbe voluto impiegare per fare la staffetta con Zarzaca.
Secondo Tempo: Al ritorno in campo Cambria lascia negli spogliatoi Marco Di Bella ma il tema tattico non cambia e palloni giocabili per gli avanti di casa non ne filtrano. Intanto anche Zarzaca zoppica  e lascia al 16’.
GOL – Partita: Subito dopo, 22’, su azione susseguente a calcio d’angolo, trova lo spiraglio giusto Pantè che insacca su una respinta della difesa. Scibilia non ci sta ed inserisce un’altra punta, Marcini. A netta trazione anteriore il Valle rinchiude il Sacro Cuore nella propria metà campo anche perché(30’) Romeo veniva espulso per doppia ammonizione. Non riuscivano però a centrare la porta di Di Bella ma non lesinavano la ricerca del pareggio.
Rigore non fischiato: Era il primo minuto di recupero quando arrivava l’ennesimo affondo sul settore destro con pallone messo al centro. Sullo stesso interveniva a mano aperta, ben distante dal corpo a coprire il massimo dello spazio Pantè: per tutti era rigore solare (anche i locali a fine gara lo hanno ammesso) tranne che per il signor Fortunato (inaccettabile questo errore per un direttore di gara che aveva offerto una direzione encomiabile).
Si chiude così il big macth della giornata col Sacro Cuore vincente ed il Valle amareggiato per aver perso una gara che avrebbe quantomeno meritato di pareggiare.
SACRO CUORE-VALLE DEL MELA 2-1
Marcatori: 19’ Cannuni, 24’ aut.Di Bella M., s.t.22’Pantè.
S.Cuore:Di Bella C., Cangemi, Pantè, Milazzo, Currò, Di Bella M.(s.t.1’ Salmeri C.) , Casella(s.t. 25’De Gaetano), Romeo, Cannuni, Amato(s.t.37’ Alioto), Dama. All. Cambria.
Valle Del Mela: Torre, Buttafarro(s.t.26’ Marcini), Giacobello, Cordici6, Spadaro M.(p.t.44’ Pollicino) , Corso, Giordano, Zarzaca(s.t.16’ Filorimo), Russo, Spadaro A., Currò. All. Scibilia.
Arbitro: Fortunato di Palermo.
Ammoniti: Pantè, Milazzo, Romeo, Alioto (Sacro Cuore); Giacobello, Zarzaca, Pollicino, Filorimo (Valle del Mela).
Espulso: Romeo doppia ammonizione.