La Liminese fa soffrire ma perde 2-4 con la nuova capolista Mongiuffi Melia..

Il Mongiuffi Melia espugna il manto erboso del Comunale “ Avv. F. Saglimbeni” di Limina contro la locale formazione della Liminese è balza al comando della classifica insieme all’Alì Terme. Un successo in  terra liminese non facile ma al termine dei 90’ i ragazzi di mister Cacopardo hanno incamerato tre punti preziosi contro una combattiva Liminese che ha lottato su ogni pallone mettendo a dura prova gli ospiti che con il loro cinismo hanno colpito con micidiali contropiedi.  La neo capolista ha rischiato diverse volte di capitolare prima di passare in vantaggio al 17’ con Santoro. Sono stati i ragazzi di mister Alibrandi sin dalle prime battute a tenere il pallino del gioco in mano pressando gli avversari facendo girare la palla mettendo in difficoltà la retroguardia ospite con Alan Occhino che conclude a rete con Siligato fuori causa sulla linea salvava in extremis in recupero un difensore del Mongiuffi . Poi era la volta di Manuli il cui tiro veniva neutralizzato dall’estremo difensore ospite. Un buon avvio dei padroni di casa che vengono puniti al primo affondo degli ospiti che sbloccano il risultato al 17’ con Santoro abile a deviare in porta un cross proveniente dalla destra di Chiavetta che sfrutta una ingenuità del capitano Carmelo Lo Giudice.  Nel tempo di riorganizzarsi che dopo un minuto arriva il raddoppio del Mongiuffi Melia con Chiavetta che supera con un tiro-cross il portiere liminese Sturiale.  Duro colpo per i padroni di casa che pur giocando bene si trovano dopo 18’ sotto di due  gol.
Superato lo shock  i padroni di casa si rimboccano le mani riuscendo ad accorciare le distanze al 35’ sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato da Manuli la sfera arriva al capitano Carmelo Lo Giudice che insacca alle spalle di Siligato per il momentaneo 1-2. La rete dà morale ai liminesi ma ancora una volta pagano l’inesperienza commettendo un’altra leggerenza in fase difensiva prontamente sfrutta da Chiavetta che al 39’ porta il risultato sul 3-1 mettendo a segno la sua doppietta personale.
Al ritorno in campo la Liminese si presenta con Andazzo e Puglia che prendono il posto di Restifo e S. Lo Giudice. I nuovi innesti danno vigore alla manovra locale rendendosi subito pericolosi al 47’ con Puglia con un insidioso tiro che supera il portiere ospite  con i tifosi di casa pronti ad esultare, invece sulla linea un difensore allontana la minaccia. La pressione dei padroni di casa è incessante ci prova Gianpiero Lo Giudice con un tiro dal limite che trova la risposta del portiere monfiolese. Mentre la Liminese fa la partita, gli ospiti cinici vanno a segno nuovamente al 68’: lungo lancio dalle retrovie per Lo Po’ scattato sul filo del fuorigioco si invola verso Sturiale che si deve inchinare per la quarta volta.
La Liminese mai doma accorcia subito un minuto più tardi con il neo entrato Puglia con la sfera che si insacca nell’angolino alla sinistra del portiere ospite.  La rete carica i ragazzi di Alibrandi che credono nella possibile rimonta cercando il guizzo vincente con i vari Manuli, Puglia e Bartolotta, un pressing asfissiante che si conclude al triplice fischio finale che sancisce la seconda sconfitta casalinga per la Liminese che esce a testa alta nel confronto con la nuova capolista del Girone B di Terza Categoria.
Asd Liminese    2     Mongiuffi Melia    4
Marcatori: 17’ Santoro, 18’ e 39’ Chiavetta, 35’ C.  Lo Giudice, 68’ Lo Po’, 69’ Puglia.
Asd Liminese: Sturiale, Tamà, Lo Giudice S. (46 ‘Andazzo),Orlando, Restifo G. (46’ Puglia), Lo Giudice C., Lo Giudice G. Saglimbeni (57’ Palella), Occhino A. (61’ Bartolotta),Manuli, Intellisano (61’ Occhino M.). All: Alibrandi.
Mongiuffi Melia: Siligato, Senebalti, Santoro A., Longo V. Puglia, Longo M., Marino (62’ Lo Turco, 87’ Curcuruto), Lo Giudice, Santoro, Lo Po’, Chiavetta. All. Cacopardo.
Arbitro: Giuseppe Visalli di Messina.