Sebastiano Calabrò (Motta): “Una gioia immensa aver segnato cinque reti in una sola gara”.

Non è da tutti mettere a segno cinque reti in una sola partita. Sono pochi quelli che possono vantare un primato del genere, nell’ultimo turno di campionato una cosa del genere è successo sul terreno di gioco di Motta nella gara valevole per la sesta giornata  nel derby della Valle dell’Alcantara Motta – Lanza. Derby che si è concluso con la vittoria del Motta con un punteggio tennistico di 6-2.
Protagonista in assoluto della gara il giovane centrocampista Sebastiano Calabrò che ha realizzato cinque dei sei gol del Motta. Fare gol è la gioia di ogni calciatore soprattutto degli attaccanti, ma quando ciò accade ad un centrocampista senz’altro la gioia ha un valore triplo. “Una giornata del genere non potevo mai  immaginarmela neanche nel più fantasioso sogno” ci ha dichiarato un entusiasta Sebastiano Calabrò al quale chiediamo di descriverci i cinque gol che rimarranno impressi a lungo nella sua memoria:
Primo goal: Lancio di Manitta sulla fascia destra per Domenico Tatì che mette in mezzo ed io al volo metto la palla in rete (1-0).
Secondo goal: altro lancio dalla nostra metà campo (non ricordo di chi) la palla scavalca tutta la difesa, io mi inserisco ed infilo con un preciso pallonetto il portiere in uscita (2-0).
Terzo goal: altro lancio di Manitta a scavalcare la difesa avversaria, la palla arriva in area di rigore in posizione defilata (sul lato di destra), la vado a raccogliere io che con una gran girata al volo lascio partire un pallonetto che si va ad insaccare all’angolo opposto della porta difesa dall’incolpevole portiere avversario (3-2).
Rigore per il Motta: Sebastiano come mai non hai calciato tu il rigore? “io già avevo fatto tre goals, ed ero già soddisfatto, quindi ho preferito farlo tirare a DanieleTatì.
Quarto goal: direttamente su una punizone calciata da Corvaia dalla nostra trequarti arriva l’assist per il mio personale quarto goal, palla che ribalza davanti al portiere avversario, lo scavalca ed io mi inserisco come un felino è metto in rete (portiere in questa circostanza nettamente fuori tempo).(5-2)
Quinto goal il più bello: da un’azione di contropiede (la più bella azione della partita), arriva la ciliegina, palla a Fontanarosa che la passa in maniera precisa a Caruso che con un’ assist delizioso di esterno destro mi mette la palla al limite dell’area, io arrivo in velocità e faccio partire un preciso ed imprendibile interno destro che si va ad insaccare sotto l’incrocio dei pali…DELIRIO!!!! (6-2).
Sebastiano una giornata fantastica che non dimenticherai certamente? “Una giornata del genere non potevo immaginarmela neanche nel più fantasioso sogno…Volevo ringraziare in particolare qualche mio compagno di squadra e qualche membro della dirigenza (non voglio fare i nomi per rispetto degli altri, ma i soggetti in causa capiranno) che hanno sempre creduto in me e che mi hanno sempre appoggiato. Diciamo  che con una fantastica prestazione  – continua Calabrò – metto a tacere qualche critica ingiusta che mi era piovuta addosso, vista la seriètà e la professionalità che ci metto sia agli allenamenti (sempre presente) che durante tutto l’arco della stagione, segno di evidente stato di attaccamento alla maglia…. Chiedo scusa  se sottolineo queste cose, ma sinceramente il fatto di esser stato messo in discussione mi  aveva fatto star male ed io ho voluto dare delle risposte proprio nel modo che più mi si addice: sul campo!!!!