Hockey Under 16: Sconfitta interna del Cus Messina 0-4 con il Cus Catania: quaterna di Rapisarda.

Messina, sconfitta esagerata e immeritata per la squadra  16 del  il Cus Messina che esce sconfitto dal sintetico per  4 a 0 da un Cus Catania che con il talento etneo Tiberio Rapisarda trova il modo per far sua una gara che al di là del risultato finale ha visto la squadra etnea  soffrire e non poco il gioco dei ragazzi di Spignolo,  che da parte loro hanno solo il demerito di non aver messo in fondo alla porta le innumerevoli occasioni capitatogli a differenza dei catanesi che invece sono stati assolutamente concreti.  Un vero peccato ma va anche detto che proprio alla viglia il Cus Messina ha dovuto fare a meno del portiere titolare Buonamonte e della coppia titolare d’attacco Barbera Maesano tre assenze pesantissime che alla fine sono state determinanti per il risultato finale.
Cronaca: La  gara comincia con rapidi capovolgimenti che non sortiscono nessun effetto, al 15′ da angolo corto ci pensa Rapisarda a sbloccare il risultato con un tiro forte e preciso che non da scampo a De Gregorio, fulminia la reazione peloritana. Al 21′  La Torre che di pusch fa partire un tiro che si stampa sul palo, al 24′ e 25′ è Andrea Meesa che per due volte non trova il modo per trafiggere Maugeri che si supera in entrambe le occasioni. Quando il gol messinese sembrava nell’aria ecco il raddoppio di Rapisarda sempre su angolo corto, prima della fine della prima frazione ancora una grandissima occassine per il Cus Messina con Luigi Spignolo che di driw di rovescio  mette a lato da ottima posizione.
La ripresa si apre ancora con i ragazzi di Giacomo Spignolo alla ricerca del gol che potrebbe riaprire la gara ma per la terza volta e ancora su angolo corto Rapisarda al 46  batte De Gregorio. Il fine gara è un susseguirsi di incredibili palle gol mancate dai messinesi con un super  Maugeri che dice ancora a uno scatenato Meesa, la gara si chiIde con il poker di Rapisarda che trova in mischia il modo di andare ancora a segno. A fine gara, solo rammarico in casa messinese ma anche la consapevolezza di aver dato tutto, ci sono gare dirà il giovane Meesa che la pallina di andare in fondo alla porta ne non ne vuole sapere ed oggi era destino che doveva finire cosi, giocando comunque in questo modo nel proseguo del campionato sono sicuro che ancora possiamo dire la nostra sulla vittoria finale.
CUS MESSINA           0      CUS CATANIA            4
Marcatori: 15′, 27′ 46′ e 55′  Rapisarda.
Cus Messina: De Gregorio, Maffa,Ficarra dal 45 Di Giorgio,Siracusa,Puglisi,D’Andrea,La Torre,Ardizzone dal 33 Curreli,Meesa,Spignolo,Santarelli. Allenatore: Giacomo  Spignolo
Cus Catania: Maugeri, Raciti, Auteri, Lo Bello, Pasanaro,Gennaro, Finocchiaro,Coco,Rapisarda,Vasta, Tropea, All. Pablo Vignale
Arbitri: Bandieramonte e Fonte Galvagno  di Catania
Note: Angoli corti 6 a 5 per il Cus Messina