Cancelli chiusi per Limina – Sportinsieme: niente derby.

Cancelli chiusi al “Saglimbeni”  di Limina. L’atteso derby jonico con lo Sportinsieme S.Teresa non si è giocato per la rinuncia del Limina a proseguire il campionato di Promozione. Una protesta che la società guidata da Albino Saglimbeni ha voluto mettere in atto dopo la squalifica di ben sette calciatori ed un organico ridotto al lumicino anche per vicende societarie, cresciute dopo il disastroso girone di andata che la vedeva all’ultimo posto.
La rinuncia al campionato era stata comunicata alla Lega Sicula nella mattinata di lunedì con un fax ufficiale della società, per cui al comitato regionale non era rimasto altro da fare che prenderne atto e disporre per l’annullamento della gara. Così l’atteso derby jonico non si è giocato, ma quel che rammarica è che una società gloriosa come il Limina che calca i campi della regione da 31 anni abbia deciso di auto cancellarsi dal calcio siciliano, con una forma di protesta estrema.
Il calcio a Limina non sparisce, difatti a calcare il verde prato del “Saglimbeni” ci sarà l’altra squadra di Limina, la Liminese, che ha iniziato l’attività proprio quest’anno raccogliendo tutti i calciatori liminesi e della Valle d’Agrò “ripudiati” dalla SS. Limina. Un passaggio di testimone del quale, forse, si sarebbe potuto fare a meno. Ma forse è meglio così.