3^ Cat. – L’Alì Terme sempre in testa. Non molla l’Akron Savoca. Vittoria larga del Francavilla.

Dopo la pausa natalizia riprende il Campionato di Terza Categoria girone jonico, ieri si è giocata la dodicesima giornata  ha confermato anche alla ripresa del torneo  i valori esistenti con le prime della classe tutti vincenti. Una giornata caratterizzata da 25 reti, da cinque vittorie casalinghe (Akron Savoca, Alì Terme, Mongiuffi, Aria Preziosa, Forza D’Agrò), tre esterne (Team Scaletta, Francavilla e Calcio Sparagonà), l’unico pareggio 1-1 nel derby messinese tra Gescal e Zafferia.
Alì Terme – Motta: Continua la marcia inarrestabile della capolista Alì Terme che ha superato sul terreno amico per 3-0 il Motta . La formazione di Basile piazza in avvio di gara un uno-due che stordisce gli ospiti: al 4’ sugli sviluppi di un calcio di punizione di Tilenni la palla arriva a Peppe Roma che di testa insacca alle spalle di Corvaia. Il raddoppio arriva al 6’ con Muzio lesto a mettere in rete una corta respinta dell’estremo difensore ospite su tiro di Tilenni. Il 3-0 arriva nel finale di gara su una magistrale punizione di Francesco Basile. La compagine del Presidente Pietro Mosca, conquista la decima vittoria stagionale, la settima consecutiva, oltre ad essere l’unica squadra ancora imbattuta.
Akron Sport Savoca – Sporting Giardini: Resiste i primi 45’ lo Sporting Club Giardini all’urto savocese che nella ripresa mette a segno le tre marcature. Ad aprire le danze al 65’  il capitano savocese Dario Luchino abile a sfruttare gli sviluppi di un calcio d’angolo anticipa il portiere Crimi in uscita mandando la sfera ad gonfiare la rete per il vantaggio savocese. Il raddoppio arriva al 74’ con una splendida azione personale di Paolo Stracuzzi che parte dalla mediana giunto al limite dell’area dopo aver fatto fuori un avversario manda la sfera all’incrocio dei pali. Poi tocca a Cristian Rizzo mettere il sigillo al 3-0 finale con un tiro da fuori. La formazione di mister Mimmo Moschella conquista il decimo risultato utile consecutivo che conferma i savocesi in seconda posizione a tre punti dalla vetta.
Antillo Val D’Agrò – Calcio Sparagonà: Con un gol per tempo il Calcio Sparagonà conquista i tre punti in quel di Antillo. Apre dopo 5’ il giovane Naccari che sfrutta al meglio un assist di Santoro. Il raddoppio  arriva a metà della ripresa: splendida azione Casablanca-Caminiti-Casablanca con un tocco di sinistro mette alle spalle di Egidio Mastroieni. La formazione di mister Maurizio Rizzo si conferma terza forza del campionato con 26 punti a -6 dalla capolista Alì Terme che nel prossimo turno farà visita ai santateresini che hanno l’opportunità in caso di vittoria di ridurre le distanze ed infliggere la prima sconfitta stagionale agli aliesi.
Chianchitta – Francavilla: Passa con un secco 7-1 il Francavilla sul campo del fanalino di coda Chianchitta. Una vittoria che conferma in terza posizione in coabitazione con lo Sparagonà la formazione di mister Vaccaro. Protagonista del successo della squadra alcantarina il bomber Giovanni Tosto autore di una quaterna, doppietta di Giardina e il gol di Currenti. Il gol della bandiera per i giardinesi è di Urso. La formazione di casa ha sbagliato un calcio di rigore con Giacomo La Rosa.
Mongiuffi Melia – Messinaudace:Vittoria sofferta per il Mongiuffi Melia contro la compagine del Messinaudace che cede le armi a metà della ripresa. Una vittoria importante per la formazione di mister Cacopardo che si pone al quinto posto in classifica con 25 punti. Sblocca il risultato al 30’ con un’azione di contropiede Chiavetta che porta in vantaggio i padroni di casa. Al 45’ arriva il pareggio dei messinesi: ingenuità del portiere GianMarco Siligato con la palla che arriva sui piedi di Minutoli che da pochi passi mette in rete. Il gol-vittoria arriva al 80’ con il veterano Letterio Laganà.
Forza D’Agrò Scifì – Anjali Furci: Un calcio di rigore ad inizio della ripresa decide la gara tra forzesi e furcesi. Vittoria importante per i ragazzi del duo Spadaro-Mancuso che confermano la legge del Comunale di Scifì, di contro l’Anjali conferma la sindrome da trasferta. Una gara equilibrata decisa al 65’ su calcio di rigore decretato dal direttore di gara per fallo su Daniele Nitopi. Dagli undici metri si presenta il veterano Domenico Muscolino che insacca alle spalle di Coccucio. Sesto posto in classifica con 23 punti ed miglior difesa del torneo per il Forza D’Agrò con soli cinque gol subiti.
Gescal – Zafferia: Termina in parità il derby messinese tra il Gescal di mister Giordano e lo Zafferia di mister Billè,  giocato sotto la luce dei riflettori. Una rete per tempo: apre le marcature nella prima frazione di gara al 32’ Roberto Boni che porta in vantaggio lo Zafferia. Nella ripresa i padroni di casa pervengono al pareggio al 75’ con un guizzo vincente di A. Scucchia. Al fischio finale i due contendenti si dividono la posta in palio, un risultato che fa perdere contattato dalle prime posizioni.
Lanza – Team Scaletta: Vittoria esterna del Team Scaletta sul campo di Mojo contro la formazione del Lanza Malvagna. Il successo arriva nel secondo tempo dopo che la prima frazione di gara si era conclusa sul punteggio ad occhiali. Al 47’ il Team Scaletta si porta in vantaggio, grazie all’azione personale di Zouhir che fa tutto  da solo seminando gli avversari come birilli pone sul piatto d’argento un pallone a Dario Cifalà che non può fare altro che toccare in rete. Il raddoppio arriva al 75’ su calcio di  rigore per fallo su Dario Cifalà. Dagli undici metri realizza Domenico Cifalà. Nel finale l’attaccante Zouhir calcia volontariamente a lato un penalty che poteva valere il 3-0.
Aria  Preziosa – Liminese: All’ultimo giro dell’orologio l’Aria Preziosa conquista la seconda vittoria stagionale grazie ad un’autore di Restifo. Quando ormai sembrava certa la divisione della posta nell’ultimo assalto dei casalvetini sugli sviluppi di un calcio d’angolo mischia in area liminese con la palla che toccata da Restifo rotola in fondo alla rete. Tre punti che da danno morale alla neo Società del Presidente Salvatore Santoro che porta il suo bottino a sette punti allontanandosi dalle ultime posizioni.