Serata di premiazione per il Torneo Provinciale Aics di calcio a 11: Forza D’Agrò “Campione”.

Nella serata finale di “Armonie di Natale” , manifestazione socio culturale organizzata a Casalvecchio Siculo dall’Associazione Prinsal Club con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e dell’ Assessorato alla Cultura della Provincia Regionale di Messina, si è svolta la premiazione ufficiale del Torneo Provinciale AICS di calcio a 11, che ha visto laurearsi “campione provinciale” il Forza d’Agrò Scifì. La kermesse sportiva “Torneo Val D’Agrò” si è svolta martedì 28 dicembre  sul “magnifico” rettangolo di gioco di Limina ben quattro compagini: Anjali team di Furci Siculo, Casalvecchio Siculo, Unione Comuni Comprensorio Letojanni Taormina, e Forza d’Agrò Scifì.
Vincitore della prima edizione la compagine forzese capitanata da Santino Spadaro che nella finalissima ha battuto per 2-0 i furcesi dell’Anjali. Al terzo posto il Casalvecchio, quarto l’Unione dei Comuni. Miglior realizzatore del torneo è stato l’attaccante del Forza d’AgròScifì Antonio Vittorio.Nella serata conclusiva, il giorno della Befana,   si è svolta la cerimonia di premiazione della compagine vincitrice del Forza D’Agrò Scifì e del capocannoniere del torneo Antonio Vittorio.
“Sono molto soddisfatto, assieme al mio gruppo di lavoro, per il buon esito complessivo di ARMONIE di NATALE, ci ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Prinsal club, Salvatore Principato, il palinsesto che abbiamo allestito era assolutamente tra quelli più autorevoli dell’intero comprensorio jonico, considerato che abbiamo trattato temi importanti quali la poesia, le antiche tradizioni musicali ed artigianali, gli antichi sapori culinari, tipici del nostro territorio, lo sport, che è vita,…. Voglio purtroppo concludere, continua Principato, con una nota polemica, precisando che Casalvecchio Siculo possiede tante risorse e grosse potenzialità in vari settori ma i continui e ripetuti atti di “sciacallaggio” da parte di chi vive un “proprio” medio evo intellettuale hanno da sempre tarpato le ali al “vero Risorgimento” del centro collinare”.