Torneo delle Provincie: Akron Savoca – Alì Terme 0-0. Rigore negato .

Le prime due della classe del campionato di Terza Categoria – Girone B – del Comitato di Messina si sono affrontate ieri nella prima gara del girone eliminatorio del “Trofeo delle Provincie”.

Al termine dei 90’ il risultato rimane fisso sullo 0-0 in un gara giocata prevalentemente a centrocampo con un pressing asfissiante che bloccava sul nascere ogni manovra offensiva. Le emozioni sono nate più dalle azioni dei singoli giocatori Muzio da una parte e il capitano savocese Luchino dall’altra parte, con i padroni di casa che a metà della ripresa reclamano un calcio di rigore per fallo sull’attaccante Stracuzzi ostacolato da Maccarrone, il direttore di gara non era dello stesso avviso, inutile le proteste dei savocesi.

In una gara continuamente spezzettata con un primo tempo avaro di emozioni sono gli ospiti  che partono subito in avanti con l’ottimo Muzio che prima fa le prove generali al 5’ con una conclusione da dimenticare, si ripete al 12’ fallendo una ghiotta occasione per sbloccare il risultato a tu per tu con Miceli si fa parare il tiro. L’Akron Sport Savoca un po’ in sordina con il passare dei minuti inizia a crescere pur avendo un maggior possesso palla non impensierisce la porta difesa dall’ex di turno Ernesto Sigillo. Unica azione degna di nota al 38’ quando Dario Luchino ben servito da Impellizzeri manda la sfera di poco fuori.

Tutt’altro tenore la ripresa con i ragazzi di mister Mimmo Moschella più determinati alla ricerca del gol del vantaggio, la gara diventa vivace con i savocesi protesi in attacco con ottimi fraseggi di gioco ma rischiano grosso nelle micidiali ripartenze degli aliesi protagonisti il trio Muzio-Briguglio-Riparare con Miceli che fa buona  guardia.

Il Savoca risponde con un tiro di Luchino che gira in rete un traversone dalla destra di Stracuzzi.  Al 75’ l’episodio che poteva cambiare il volto alla partita: azione corale dei savocesi che mettono in moto Stracuzzi che in piena area al momento di concludere viene ostacolato da Maccarrone il direttore di gara anziché indicare il dischetto di rigore concede un calcio d’angolo per i padroni di casa.

Nel finale di gara l’Akron Sport Savoca rischia grosso quando il solito Muzio dalla destra pennella un perfetto traversone per il centrocampista Onofrio Smiroldo che da ottima posizione calcia male mandando la palla fuori dallo specchio della porta.

Ultima emozione di una gara giocata bene tatticamente dalle due formazioni che si dividono la posta in palio rimandando il discorso qualificazione alla gara contro l’altra compagine del triangolare 5 la Robur Messina che incontrerà il prossimo 26 gennaio sul campo di Nizza l’Alì Terme e il 9 Febbraio in casa l’Akron Sport Savoca.

Di Mimmo Muscolino