Davide Trovato (Taormina): “Era importante tornare a vincere in casa.”

Da possibile assente a match-winner. Davide Trovato, uscito acciaccato da Trecastagni e in forse fino all’ultimo minuto, scende in campo contro l’Enna e risolve la partita realizzando una punizione e favorendo un autogoal: “Domenica scorsa sono stato sfortunato, costretto a uscire dopo 10 minuti – spiega il difensore biancazzurro – Oggi invece mi è andato tutto bene.
Il primo goal è stata una punizione perfetta, aiutata dalla barriera che si è aperta un po’ permettendomi di calciare proprio dove volevo. Il secondo è stato un cross in mezzo, con il difensore che per anticipare un mio compagno ha insaccato alle spalle del suo portiere”. “Era importante tornare a vincere, e tornare a farlo in casa, dove non accadeva da un po’ – prosegue Trovato – E soprattutto era importante mettere in cascina altri punti per conquistare al più presto la salvezza”.
“Venivamo da un momento poco positivo per tante cose: non avevamo l’organico per affrontare sei partite in un mese, e affrontando le squadre più forti del campionato – spiega invece mister Giuffrida – Abbiamo ritrovato Davide Trovato, che dall’inizio del campionato gioca recuperando all’ultimo momento per problemi alla caviglia. Si è allenato poco e male, ma è un grande professionista e quando va in campo dà sempre il meglio”.
“Se ci riesce di poterci allenare tutti, bene e senza problemi fisici, la squadra non può che crescere – conclude il mister – Domenica è stata una vittoria importante perché arrivata in una giornata in cui ci sono stati molti pareggi. Ma non guardavo la classifica prima, e non la guardo adesso: l’importante è che si riesca a recuperare tutti i giocatori per poter affrontare tutte le partite al meglio”.