Clamoroso a Furci: mister Ciccio Carpillo annuncia le sue dimissioni.

Ciccio Carpillo a sorpresa, ma non tanto, lascia la guida tecnica dell’Asd Furci compagine che milita nel campionato di Prima Categoria.  Dopo il rompete le righe in seguito alla gara persa domenica scorsa al Comunale di Antillo – il tecnico furcese Carpillo aveva dato appuntamento ai suoi ragazzi all’allenamento del martedi per analizzare la gara contro l’Antillese ed prepararsi al derby di sabato al Luigi Papandrea contro la Mediterranea Nizza.
Come consuetudine alla spicciolata l’organico del Furci nella giornata di martedi pomeriggio si è presentato puntualmente alla sezione di allenamento. Come consuetudine prima di iniziare la seduta atletica mister Ciccio Carpillo radunava i suoi ragazzi per analizzare gli errori della domenica. Anche questa volta con la sua calma invitava i suoi ragazzi, da lì a poco ex giocatori, ad accomodarsi negli spogliatoi. Nessun avrebbe immaginato quello che sarebbe successo all’interno dello spogliatoi furcese.  In un rigoroso silenzio prende la parola, come da consuetudine mister Ciccio Carpillo  esordisce non parlando della partita ma annunciando alla squadra la sua decisione:
“Chiedo scusa a tutti ma alcune situazioni extra calcistiche mi impediscono di mantenere l’impegno con l’Asd Furci”. I giocatori si guardano in faccia pensando ad uno scherzo, rimangono sbalorditi a quanto avevano sentito dalla viva voce del loro mister, una dichiarazione che ha sorpreso anche i dirigenti presenti e  i suoi stretti collaboratori. Con una voce commossa per la dura ed sofferta decisione maturata da tempo Ciccio Carpillo prosegue motivando le sue dimissioni “non c’entrano nulla la situazione in classifica ne tanto meno la bruciante sconfitta contro l’Antillese, è solo che le difficoltà di quello che dovrebbe essere uno sport sommate ai miei problemi personali in questo momento sono impossibile da gestire”. E’ notte fonda nello spogliatoio  con i giocatori ancora increduli di quello che stava succedendo “rimanete uniti e continuate a lavorare con umiltà e rispetto reciproco  e sono sicuro che riuscirete a conseguire l’obiettivo della salvezza” queste le ultime parole rivolte alla squadra da mister Ciccio Carpillo.
Dopo due anni termina inaspettatamente il rapporto tra l’Asd Furci del Presidente  Ciccio Pino e l’allenatore della promozione dalla Seconda alla Prima Categoria. Al dire il vero ormai da tempo il rapporto di Ciccio Carpillo con una parte della dirigenza non era idilliaco, ma le parti avevano sottoscritto una specie di pax con l’unico obiettivo di raggiungere al più presto la salvezza, poi le strade si sarebbero divise. Invece nelle ultime ore sarà successo qualcosa che ha fatto precipitare il tutto ed convinto Ciccio Carpillo ha prendere una decisione alquanto difficile di un “ragazzo” entusiasta due anni orsono fresco di patentino di allenare la squadra del suo paese:una scommessa accettata avendo nel proprio animo l’amore verso i gloriosi colori giallorossi.
Conoscendo il Carpillo avrà valutato i pro e i contro della sua decisione, soprattutto in un momento particolare in cui si trova la squadra in piena lotta per la salvezza, non è il tipo di abbandonare la nave quando è in pericolo, ciò lo ha dimostrato in questi due anni soprattutto in questa stagione mettendoci sempre la faccia il tutto sempre per l’amore verso la maglia giallorossa. Il nostro augurio è che “Ciccio” ci ripensi presentandosi al prossimo allenamento della squadra riunirla nello spogliatoio ed annunciare le fatidiche parole “ ragazzi se volete sono ancora il vostro allenatore, tutti insieme indistintamente portiamo i colori giallorossi alla salvezza” in tale decisione la Società dovrebbe dare il totale appoggio a mister Carpillo. Aspettiamo qualche ora, come si vuol dire la notte porta consiglio se veramente Carpillo è intenzionato a quanto dichiarato o fa marcia indietro per il bene della squadra.