La capolista Messina Sud rischia di farsi raggiungere dal Real Monforte: 4-3

Torna alla vittoria la capolista dopo il pareggio della settimana scorsa contro il Saponara, ma quanta paura e quanta fatica per domare la formazione biancoceleste del Real Monforte, un Messina Sud che ha giocato a sprazzi alternando fasi di dominio incontrastato in campo a delle fasi di autentica svagatezza che potevano costare cari.-
La partita: Inizia subito forte il Nessina Sud grazie alla verve di Di Natale sulla fascia ed alle geometrie di Venuti e Stracuzzi in mezzo al campo, e proprio quest’ultimo dopo 10 minuti porta in vantaggio la capolista con un tiro cross che si insacca sotto la traversa, a questo punto i giallorossi locali si siedono sul vantaggio e subiscono due incredibili gol uno in mischia con i difensori che guardavano ed un altro con un altro tiro cross che sorprende l’incerto Galletta. Il Messina Sud che accusa il colpo e rischia di prendere il terzo gol in contropiede, l’ingresso in campo di Simone Trimarchi è un scossa per i dominatori del campionato che da quel momento cingono d’assedio la squadra ospite sfiorando ripetutamente il gol che tuttavia non arriva consentendo al Real Monforte di finire il primo tempo sorprendentemente ma non immeritatamente in vantaggio.
Al rientro in campo l’undici di Mister De Luca si riversa rabbiosamente in avanti alzando notevolmente i ritmi di gioco, cosi la difesa ospite si sgretola letteralmente sotto gli attacchi dei Giallorossi che prima pareggiano con Costanzo, tre  minuti dopo passano in vantaggio grazie ad un rigore trasformato da Venuti ed infine mettono al sicuro il punteggio con un acuto di Morgante. Tutto finito? neanche per idea la capolista si riaddormenta ed a 20 minuti dalla fine consente agli ospiti di accorciare le distanze grazie ad una dormita generale della difesa parsa fin troppo leziosa in alcuni frangenti, comunque e l’ultima emozione della partita poichè il Messina Sud controlla agevolmente le operazioni conquistando 3 punti fondamentali che consentono alla formazione del presidente Lillo Trimarchi di mantenere sempre a distanza il Saponara che ha vinto il Match clou della giornata travolgendo il Peloro Annunziata per 4 a 1.