La Robur conquista la vetta della classifica: battuto 2-1 il Ciclope Bronte.

Grande prestazione della Robur Letojanni  che in un colpo solo infligge la prima sconfitta stagionale al Ciclope Bronte e le strappa la leadership del campionato di Seconda Categoria.  Uno scontro diretto sul terreno amico del “Mario Lo Turco” ben interpretato dai ragazzi di mister Giovanni Ruggeri che sin dalle prime battute di gara hanno aggredito gli avversari con ottime trame di gioco che allora volta per niente impauriti dal pressing dei roburini rispondevano colpo su colpo ne viene fuori una gara vivace, combattuta con rapidi rovesciamenti di fronte.
La Robur parte subito forte premendo sull’acceleratore tanto che all’11’ i bianconeri letojannesi si portano in vantaggio con il bomber Marco Calì con una finta di corpo fa fuori il suo diretto avversario si accentra ed in diagonale manda la sfera alle spalle di Gangi. Il vantaggio non frena i ragazzi del Presidente Carmelo Laganà che continuano a pressare i catanesi che reagiscono cercando di colpire in contropiede con la retroguardia roburina a non farsi sorprendere, anche se al 26’ gli ospiti sono andati vicinissimi al pareggio con un tiro di Genna destinato in rete, ma la gioia veniva strozzata da Smiroldo che salva sulla linea bianca la minaccia ospite. Scampato il pericolo la Robur continua ad attaccare, ma la gara ristagna a centrocampo con le due formazioni che si annullavano a vicenda. Con le due squadre ormai con la testa all’intervallo arriva l’inaspettato pareggio del Ciclope Bronte.  Ultime battute di gioco con Caserta che prova ad impensierire il portiere locale Antonio Saglimbeni che disturbato da un giocatore ospite non trattiene la palla che arriva sui piedi di Schillirò che mette in fondo al sacco. Si va sul punteggio di parità alla fine della prima frazione di gara.
Al rientro in campo  regnava il massimo equilibrio con le due squadre che si annullavano reciprocamente, allora mister Ruggeri tentava la carta Franz Gagliano al posto di Moschella. La mossa porta i frutti sperati, proprio il neo entrato risolve una mischia in area catanese raccogliendo una corta respinta di Gangi di piatto manda la sfera al di là della linea bianca facendo esplodere il “Mario Lo Turco”.  Sotto di una rete la capolista cambia atteggiamento proponendosi in avanti per riacciuffare il pareggio che non arriva per il puntuale triplice fischio finale che decreta la vittoria ed il sorpasso in classifica della Robur che si stacca i diretti rivali di due punti.
Dopo una lunga rincorsa la Robur conquista per la prima volta in questa stagione la prima posizione in classifica proponendosi  come la più accreditata  alla vittoria finale: una lotta ormai a due tra Robur e Ciclope Bronte che dopo una lunga cavalcata perde la prima gara e primato in classifica. Adesso inizia un altro campionato per la compagine del Presidente Carmelo Laganà da cacciatrice adesso dopo la vittoria nello scontro diretto è diventata preda, la prova nella prossima gara contro la Maniacese.

Robur Letojanni    2     Ciclope Bronte   1
Marcatori: 11’ Calì, 45’ Schilirò, 67’ Gagliano.Robur Letojanni: Saglimbeni, Smiroldo, Di Natale, Donato, Riccobene, Lo Turco, Moschella (59’ Gagliano), Agnone, Paratore, Calì (69’ Intilisano), Briguglio. All. Ruggeri.Ciclope Bronte: Gangi, Ciraldo, Schilirò, Stralci, Giannattasio, Imbrosciano, Saccullo F., Prestianni, Lembo (66’ Bruno), Genna (75’ Longo), Fornito. All. Saitta.Arbitro: Di Guardo di Catania.