Mimmo Moschella (Akron Sport Savoca): ” Chi sbaglia l’approccio alla gara rischia di perdere”

Sabato pomeriggio va di scena sul campo sportivo di Nizza di Sicilia lo scontro al vertice tra le due battistrada del campionato di Terza Categoria – Girone B. Di fronte la compagine di casa dell’Alì Terme (imbattuta ed prima in classifica) e l’Akron Sport Savoca distaccata di tre punti (imbattuta fuori casa) che cerca il colpaccio per agganciare in vetta i rivali aliesi.

Una gara che si prospetta molto interessante tra due compagini ben attrezzate ma con caratteristiche diverse che puntano alla vittoria finale. Una gara che sfugge ad ogni pronostico, importante per il morale ma non decisiva per la vittoria finale, anche se in caso di vittoria dei ragazzi di mister Basile metterebbero una serie ipotetica al successo finale.
In vista del big-macth di sabato pomeriggio abbiamo rivolto alcune domande al mister savocese Mimmo Moschella a poche ore dal fischio d’inizio.

Allora mister con quale stato d’animo affronterete la capolista? “Li affronteremo con la tranquillita’ di potercela giocare alla pari con l’obiettivo di conquistare i tre punti in palio”.

La capolista è imbattuta pensate di fare il colpaccio infliggendo la prima sconfitta stagionale? “Sicuramente li rispettiamo ma crediamo in una nostra vittoria”

In questa stagione i precedenti con l’Alì Terme non sono state favorevoli al Savoca: una sconfitta in campionato e un pareggio in Coppa, in entrambi i casi al Comunale di Rina. Questa volta giocate a Nizza. Pensate di invertire la rotta?Spero di si. Nelle due gare in cui siamo incontrati non c’è stata una supremazia di una squadra sull’altra. Ci siamo sempre equivalsi”.

Sta pensando qualche soluzione tattica per fermare l’attaccante ivan Briguglio l’uomo più pericoloso dell’Alì Terme? “ Ho massimo rispetto per Ivan ma io credo che la mia squadra deve prepararsi mentalmente a giocare  senza pensare al singolo ma a fare una gara ordinata tatticamente per cercare di vincere la partita”.

Per la gara contro la capolista pensa di recuperare i vari infortunati? “Spero di si.  Ho molto fiducia nel gruppo che come ha dimostrato nella gara contro il Gescal ha sopperito bene anzi è stato determinante per arrivare al successo”

Secondo lei la sfida di vertice sarà decisiva per il primo posto? “ In questo momento potrebbe essere decisivo solo a livello mentale pero’ io credo che sia ancora troppo presto per dire che il campionato e’ chiuso. Ci sono 7-8 squadre che ti possono far perdere punti”.

L’Alì Terme sembra imbattibile. Secondo lei avrà un punto debole? “Io penso che tutti hanno un punto debole ma sabato e’ una partita dove se si sbaglia l’approccio alla gara si rischia di perdere”.

Il vostro punto di forza per uscire vincente da Nizza, visto che siete imbattuti fuori casa? “Ripeto bisogna affrontare la gara con la carica giusta senza pensare che il campionato finisce domenica”.
Cosa dirà ai ragazzi prima di scendere in campo? “Di fare divertire il pubblico e di pensare che stiamo giocando una partita di calcio e che non stiamo andando in guerra  e di onorare questa gara per i sacrifici che facciamo sia noi che la societa’”.

Di Mimmo Muscolino