Scivolone interno della Robur sconfitta nel derby con lo Sporting Taormina.

Colpaccio dello Sporting Club Taormina sul campo della capolista Robur di Letojanni. Grazie ad un  grande Livio Sferra, il numero uno taorminese è stato l’assoluto protagonista della vittoria del neo tecnico Fabio Filistad. Livio Sferra dicevamo è stato l’artefice principale della vittoria parando due calci di rigore nei finali dei due tempi con la propria squadra in vantaggio per 1-0: al 44’ intercetta la trasformazione dagli undici metri di Donato con la palla diretta all’angolino e al 90’ concede il bis su Franz Gagliano che fallisce la ghiotta occasione per ristabilire la parità. Brutto scivolone interno per la compagine roburina di mister Giovanni Ruggeri che compromette la leadership del Girone in favore dei rivali del Ciclope Bronte.
Come tutti i derby è successo di tutto, il grande pubblico delle grandi occasioni, emozioni infinite,due rigori sbagliati, una traversa, un palo, una gara combattuta che ha fatto registrare la bellezza di cinque espulsioni: 3 nelle file dei padroni di casa Riccobene, Donato, Smiroldo e due Pizzolo e Cipolla per gli ospiti. La gara ha toccato il suo apice a metà della ripresa con le due formazioni hanno concesso un pit-stop: pallone ai box sul terreno di gioco animi riscaldati con qualche calcio e spintone tra i giocatori.
Al di fuori di questo fuori programma la gara è stata combattuta, equilibrata con le due formazioni che si sono affrontate a viso aperto. Sono i padroni di casa che sin dalle prime battute di gara imprimono il proprio ritmo con i ragazzi del neo tecnico Filistad, con un’ottima organizzazione difensiva ripartivano con micidiali contropiedi del duo Cipolla-Nassi.
La gara ristagnava in un sostanziale equilibrio ad spezzarlo al 30’ ci pensava Caminiti che finalizzava in rete un’azione iniziata dalla destra da Cipolla che mette al centro per il bomber Nassi che fa da velo al liberissimo Caminiti che da pochi passi mette alle spalle di Antonio Saglimbeni. Pronta la reazione della compagine del Presidente Carmelino Laganà che si materializza nei minuti finali con Suman ben servito da Ucchino. Prima del duplice fischio finale la Robur ha la possibilità di ristabilire la parità su calcio di rigore. Sulla sfera si presenta lo specialista Donato che questa volta si fa ipnotizzare da Livio Sferra, fallendo la grossa opportunità. Si va al riposo con lo Sporting Club in vantaggio.
Al rientro in campo partono subito forte i padroni di casa con il centrocampista Gianpaolo Agnone che tenta il tiro vincente dalla distanza che fa la barba al palo. Al 65’ sugli sviluppi di un calcio di punizione la formazione di casa va vicinissimo al pareggio: insidiosa punizione di Paratore che trova la pronta risposta di Sferra sulla ribattuta è lesto l’attaccante Marco Calì che tira a botta sicura con il pallone che si va a stappare sulla traversa.
La pressione dei bianconeri letojannesi si fa sempre più incessante ma il gol non arriva. Con la Robur pretesa in avanti, rischia grosso in contropiede, infatti quando mancavano poco meno cinque minuti dalla fine, lo Sporting Club va vicino al raddoppio con La Corte ben servito da Nassi colpisce il palo.  Scampato il pericolo nel forcing finale Calì di testa manda la palla a fare la barba al palo della porta difesa da Sferra. L’arbitro indica i minuti di recupero, sembrava fatta per gli ospiti, invece, devono soffrire ancora rischiando il pareggio su calcio di rigore concesso per la seconda volta dal dischetto acese Castorina.
L’arduo compito di ristabilire la parità tocca al giovane taorminese Franz Gagliano che non trova il tocco vincente per superare Sferra che compie il secondo miracolo della partita regalando tre preziosi punti alla propria squadra che piano piano si avvicina alla zona medio-alta della classifica ad ridosso dei play-off. Una sconfitta amara per la Robur che non è riuscita a concretizzare la gran mole di gioco, pesano come un macigno i due rigori sbagliati se realizzati avrebbero forse cambiato il corso della partita.
Robur   Letojanni   0    Sporting Club Taormina    1
Marcatore: 30’ Caminiti.        Robur Letojanni Saglimbeni, Intilisano, Smiroldo, Donato, Riccobene, Altadonna (32’ Ucchino), Paratore (73’ Gagliano), Agnone, Suman (87’ Lo Turco), Calì, Briguglio. All. Ruggeri.Sporting Club Taormina: Sferra, Strazzeri, Pizzolo, Barbera, D’Agostino G., Siligato, Bellia (50’ Bertino), Caminiti (77’ La Corte), Nassi, Cipolla, D’Agostino O. (81’ Retto). All. Filistad. Arbitro: Castorina di Acireale.Espulsi: Riccobene, Donato ,Pizzolo,Smiroldo,Cipolla .