Spettacolare rimonta della capolista Messina Sud: da 2-0 a 3-5 in casa della Roccese.

Un sensazionale Messina Sud nello splendido impianto del Bacigaluo di Taormina, si aggiudica il Big. match della 17 giornata contro l’immediata inseguitrice Roccese, e mette il punto esclamativo al campionato.  La compagine Giallorossa costruita dalla Triade Lillo Trimarchi, Salvatore Bonaffini, e Bonfiglio, guidata magistralmente da mister Nino De Luca, con una prestazione scintillante, e con un gioco che possiamo tranquillamente definire danzato tanta e la grazia nei movimenti e nella tecnica che hanno i suoi giocatori, stritola la resistenza di una coriacea Roccese.
Le due squadre all’inizio delle ostilità si schierano entrambe con moduli speculari 4-4-2, tutto verticalizzazioni per i velocissimi attaccanti quello della Roccese, ritmo velocità tecnica e girandole continue quello della capolista.  I primi 10 minuti sono tutti di marca Roccese che approfittando dell’approccio completamente assente della capolista trovano il doppio vantaggio sfruttando un calcio di rigore, ed un errore in uscita del comunque ottimo portiere Davide Parisi.
Ma come vedremo dopo il 2 a 0 per la Roccese si rivelerà un effimera illusione, infatti il duo di centrocampo del Messina Sud, Garthey e Venuti alzano i giri del motore della capolista, ed i risultati non si fanno attendere: Cardia al 20′ in mischia ed una spettacolare punizione dal limite di Venuti al 27′ mettono la sfida sui binari dell’equilibrio.  La capolista raggiuto il pareggio continua ad attaccare furiosamente alla ricerca del vantaggio che giunge allo scadere del primo tempo con una fulmine azione Cardia in corridoio per Di Natale che dal fondo mette in mezzo per l’accorrente Aloisi che di testa insacca alle spalle del pipelet locale.  Termina qui un primo tempo spettacolare con la rimonata della capolista che passa da 2-0 a 2-3.
Il secondo tempo ricalca le orme del primo, al terzo minuto una prodezza del portiere ospite Parisi nega il pareggio alla Roccese, ma come nel primo tempo la capolista spronata da mister De Luca comincia a macinare gioco ed avversari ed infatti al 8 minuto del s.t. l’ennesima discesa sulla fascia destra dell’inafferrabile Di Natale culminata con un assist all’altezza del dischetto del rigore consente a Giorgianni di portare a 4 gol il bottino ospite. Vedendo scappare la possibilità di riaprire il campionato la Roccese ha una veemente reazione e sospinto anche dalle cervellotiche decisioni dell’arbitro ha prima l’occasione di accorciare le distanze su un calcio di rigore inesistente concesso per un presunto fallo di mani, che tuttavia non viene sfruttata per la prodezza del portiere Parisi, e subito dopo riapre la partita grazie ad una distrazione collettiva della retroguardia ospite che consente all’attaccante locale di battere l’indifeso Parisi.
Ma la capolista e di un altra pasta ed anzichè pensare a difendere il vantaggio continua nel suo incedere imperioso che culmina con il gol di Aloisi a dieci minuti dal termine, che con un fendente sotto l’incrocio dei pali mette i titoli di coda alla partita e probabilmente anche al campionato. La capolista Messina Sud ancora una volta ha dimostrato la superiorità netta rispetto alle altre contendenti, oggi ci ha provato la Roccese squadra molto forte ma contro questo Messina Sud bisognerebbe giocare in 15 per avere speranze…Migliori in campo Venuti, Di Natale e Aloisi…circa un centinaio gli spettatori che hanno applaudito lo spettacolo bellissimo offerto dalle due squadre