Il Taormina sempre più giù: sconfitto 3-1 dal Caltagirone.

Si fa sempre più critica la situazione del Taormina, che perde anche a Caltagirone e si ritrova a -4 dalla quota salvezza, per di più agganciato al sest’ultimo posto dal Santa Croce Camerina. Il ritorno di Giuffrida non risolve i problemi della formazione peloritana, e non potrebbe essere altrimenti, visto che la partita col Giarre ha lasciato strascichi pesanti dal punto di vista disciplinare, costringendo di fatto la squadra del presidente Antonante a schierare, di fatto, una juniores integrata da Trovato, Russo e Borbone.
Troppo poco per arginare un’Aquila Caltagirone che sentiva odore di salvezza e che vincendo ha conquistato la matematica certezza di un altro anno in Eccellenza. Infatti i padroni di casa partono forte, e dopo appena un quarto d’ ora sono avanti di due goal. Colpisce Pardo al decimo, e quattro minuti dopo lo stesso Pardo chiude di fatto il discorso. Il Caltagirone sceglie di non infierire più di tanto, ma a fine primo tempo Fiore non può esimersi dal realizzare anche la terza marcatura. Col Caltagirone che a questo punto tira i remi in barca, il Taormina prova ad affacciarsi dalle parti di Scacco, e il portiere biancorosso deve superarsi per respingere la conclusione di Cirino Russo.
Ripresa a ritmi blandi, perché il 3-0 sazia i padroni di casa. Il Taormina cerca il goal dell’orgoglio, ma rischia in contropiede sulle conclusioni di Pardo, ancora, e di Brancacci, che però non hanno fortuna. Nel finale, arriva il goal del Taormina, grazie a una percussione personale di Borbone che batte Scacco per la rete del 3-1.
AQUILA CALTAGIRONE 3    TAORMINA 1
RETI: 10’ e 14’ Pardo, 30’ Fiore, 75’ Borbone
AQUILA CALTAGIRONE: Scacco, Famà, Maddiona, Buttiglieri, Alma A., Testa (60’ Santangelo), Fiore (85’ Buscemi L.), Di Benedetto (67’ Buscemi A.), Pardo, Brancacci, Alma G. Allenatore: Di Dio
TAORMINA: Sanfilippo (65’ Previti), Contiguglia, Laquidara, Cricchio, Sturiale, Trovato, Costanzo, Clienti, Russo (83’ Pitasi), Schiera, Borbone (75’ Gullotta). Allenatore: Santo Giuffrida.
ARBITRO: Maman Alì di Palermo