World League 2011: Poker per l’Italia. Il 17 Giugno di scena a Messina.

Poker di successi per l’Italia, che continua così la serie positiva e resta imbattuta nel girone D della World League 2011. Dopo le due convincenti vittorie contro la Francia (sconfitta 3-0), gli azzurri di mister Mauro Berruto si ripetono contro Cuba, nazionale con un tasso tecnico più elevato rispetto ai transalpini.
Al PalaRossini di Ancona (giovedì 2 giugno), Savani e compagni, autori di una grande prestazione, si sbarazzano con un altro netto 3-0 della formazione cubana. Un inizio sottotono degli azzurri lascia il vantaggio a Cuba, subito ripresa e superata con giocate perfette di Buti e Lasko, che chiudono il parziale sul 25-19. I caraibici, vice campioni del mondo nel 2010, cercano il riscatto nel secondo set, ma l’Italia non si lascia sorprendere e contiene gli attacchi avversari fino al 25-21 finale. Più combattuto, invece, l’ultimo e decisivo set, giocato sul filo dell’equilibrio: quando Cuba potrebbe siglare il punto decisivo gli azzurri annullano il set-point, aggiudicandosi il match con un preciso ace di Travica (27-25).

Una vittoria di carattere nella seconda sfida contro Cuba, al Palasport di Andria, domenica 5 giugno. Il primo set, conquistato agevolmente (25-14), forse illude gli uomini del ct Berruto, che cedono nel secondo parziale. Costretti a rincorrere Cuba fin dalle prime battute, gli azzurri sfiorano la rimonta, ma si devono arrendere sul 25-23. L’Italia torna in campo più decisa e, nonostante una prestazione non esaltante, si riporta avanti (25-17). Le difficoltà azzurre sono evidenti nel quarto set: Cuba è più attenta, pareggia i conti chiudendo 25-22 e porta la partita al tie-break. Grande prova di maturità della formazione italiana che, in una giornata non certo positiva, combatte e supera i momenti più difficili. Cuba è a un passo dalla vittoria, ma l’Italia compie l’impresa: sul 12-14 annulla tre match-point e ottiene una sofferta vittoria per 18-16. Due punti per conservare il primo posto (a quota 11) nel gruppo D e tenere a distanza la Corea del Sud (9 pt), prossima avversaria degli azzurri l’11 e il 12 giugno. Per il terzo week end di gare il ct Mauro Berruto ha scelto i palleggiatori Travica e Falaschi; gli opposto Lasko e Sabbi; i centrali Birarelli, Buti Barone e De Togni; i martelli Savani, Zaytsev, Della Lunga e Maruotti; i liberi Bari e Colaci.

Dopo la doppia trasferta asiatica, la nazionale italiana sarà a Messina, venerdì 17 giugno, per affrontare la Francia, primo incontro del “girone di ritorno”. Ad attendere Buti e compagni, il pubblico delle grandi occasioni che, al PalaRescifina, non farà mancare il proprio sostegno e calore.

Pochi biglietti disponibili: La prevendita, infatti, sta confermando le attese ed è positiva la risposta dei messinesi: già esauriti i biglietti riservati ai tesserati Fipav, è ancora possibile acquistare i tagliandi per i non tesserati tramite il circuito TicketOne e il Botteghino (info 090343818) o direttamente presso la segreteria della Federazione provinciale di Messina, in viale della Libertà, palazzo Palano n° 41, tutti i giorni feriali dalle ore 16 alle 19. Si ricorda che il costo del biglietto è di 11,50 euro (inclusi diritti di prevendita).