Volley S. Teresa: Santo Carnabuci riconfermato alla Presidenza. Fabio Coco responsabile area tecnica.

Dopo aver sognato la promozione in Serie B2 il Volley S. Teresa si è già messo a lavoro per programmare la prossima stagione sportiva con la definizione del nuovo assetto societario. Alla guida del sestetto santateresino è stato riconfermato Santo Carnabuci. A far parte del nuovo organigramma Fabio Coco, ex giocatore della squadra maschile della Jonica che negli anni 90’ approdo in serie B, con la carica di Direttore Sportivo. Nel nuovo ruolo da dirigente Fabio Coco sarà unico responsabile unico dell’area tecnica, appena nominato si è messo subito a lavoro per allestire una compagine che punti ad un campionato da protagonista. In agenda il primo nodo da sciogliere è la scelta dell’allenatore nei prossimi giorni ci sarà l’incontro con  i due tecnici della passata stagione Norma Pilota e Carmelo Spinella per valutare se ci sono i presupposti per continuare nel lavoro svolto anche nella prossima stagione. In contemporanea il neo direttore sportivo incontrerà le varie giocatrice per verificare la volontà di ciascuno, un incontro importante per valutare oltre al valore tecnico l’attaccamento alla maglia, elemento essenziale per poter costruire un forte organico. Al termine delle varie consultazioni Fabio Coco tirerà le somme per poi agire sul mercato, anche se l’intenzione è la conferma dell’intera rosa che ben si è comportata nell’ultimo campionato.

Ecco nel dettaglio il nuovo organigramma del Volley S. Teresa.

Presidente: Santo Carnabuci.
Copresidenti: Antonino Pedale e Giuseppe Nicita.
Team Manager: Giuseppe Cicala.
Direttore Sportivo: Fabio Coco.
Dirigente Accompagnatore: Francesco Savoca.
Responsabile  affari generali: Nino Bucalo.
Esperto statistico: Nino Pagano.
Osservatore: Gaetano Scarci.
Addetto Stampa: Massimo Ferraro.

Fabio Coco – neo direttore sportivo: “ Ringrazio il presidente Carnabuci e tutta la società per la fiducia manifestata nei miei confronti spero di non deludere nessuno. Affronto questa sfida con molto entusiasmo anche perché negli ultimi mesi ho visto rinascere un clima nuovo intorno alla squadra e quindi dobbiamo dare il meglio di noi stessi per non deludere i tifosi. Bisogna mettere in piedi un progetto di sviluppo programmatico – sostiene Fabio Coco –  che ci consenta di affrontare il futuro realisticamente e senza effettuare voli pindarici cosa che ci potrebbe portare a bruschi risvegli, quindi in funzione dei sacri equilibri di bilancio provvederemo ad approntare una squadra che non deluda l’ambiente e che sul parquet dia il 120 per cento”