Oltre 120 iscritti all’8° Rally del Tirreno di scena il 6 e 7 Agosto.

Un parterre di piloti d’eccezione, con il record di oltre 120 iscritti, e la grande suggestione di gareggiare in notturna. Sono gli ingredienti principali, anche se non gli unici, dell’8° Rally del Tirreno, in programma il 6 e 7 agosto in provincia di Messina. La 5° prova del Challenge Rally 8° Zona, valida per il Campionato Siciliano, il trofeo Renault Clio R3 di Zona e Renault Twingo e il monomarca Peugeot Ranking, già oggi pomeriggio e fino a mezzanotte prevede le prime ricognizioni autorizzate.
In attesa del clou, tra domani e domenica, che, oltre a tanti specialisti e vetture spettacolari, vedrà impegnati in prima linea anche gli organizzatori della Top Competition, bravissimi nell’ultimare tutto alla perfezione per il via dell’evento.

Nove le Prove Speciali: Sono nove le impegnative Prove Speciali in cui si articola la corsa della Top Competition, con i tre parchi assistenza alle 2.06, 5.19 e alle 8.32, preceduti da altrettanti riordini alle 1.46, 4.59 e 8.12, tutti nella zona industriale di Villafranca Tirrena.

Rometta 1” (9,8 km) già alle 0.17, poi alle 3.30 ed alle 6.43;
Roccavaldina 1” (5,5 km) alle 1.08, 4.21 e 7.34.
Dopo il primo parco assistenza previsto alle 2.06, alle 2.50 si torna in gara a cronometro per la Colli 4 Strade 1” (9,5 km), gli altri due passaggi alle 6.03 e 9.16. Ogni prova viene percorsa tre volte dagli equipaggi.
L’ultima speciale “Colli 4 Strade 3” delle 9.16 e precederà l’arrivo previsto alle 10 nel centro di Saponara, dove si svolgeranno le premiazioni finali. La lunghezza complessiva della gara è di 238,1 chilometri, di cui 74,4 di prove speciali.

Memorial Nino Amalfa : L’8° Rally del Tirreno assegnerà il “Memorial Nino Amalfa”, ideato dagli organizzatori per ricordare il simpatico ufficiale di gara milazzese, prematuramente scomparso alcuni mesi fa, che coordinò la sicurezza della gara nell’edizione 2010.

Uno spettacolo “notturno”, con arrivo previsto alle 10 di domenica mattina  a Saponara, garantito dunque dall’agonismo ai massimi livelli in ogni gruppo e classe, dove saranno in tanti a contendersi la vittoria.

Categoria S2000: tra i sicuri protagonisti Ninni Oieni. L’esperto pilota di Piraino, per l’occasione navigato da Nico Salvo, torna su una Peugeot 207. L’equipaggio sarà in gara con i colori del team Phoenix e la vettura francese curata dalla bresciana PA Racing, squadra impegnata nei massimi campionati rally. Un’altra Peugeot 207 S2000, stavolta by LB Tecnorally, ma sempre sotto le insegne Phoenix, sarà al via con al volante il bravo e temibile messinese Giovanni Santamaria, che avrà al fianco l’esperto Maurizio Messina. Altro candidato alle lotte di vertice è l’equipaggio della Tirreno Corse formato dal pilota di Gioiosa Marea Carmelo Molica e dall’inseparabile Tino Pintaudi di Sant’Angelo di Brolo sulla Abarth Grande Punto che i due ben conoscono. Peugeot 207 S2000 della BR Sport anche per l’architetto di Mandanici Giuseppe La Torre, che si è affidato alla lunga esperienza di Franco Chambeyront sul sedile di destra.

Categoria Super 1600: Ad aprire il gruppo delle Super 1600 sarà la Renault Clio del pilota di Torregrotta, portacolori della Rally Team e vincitore dell’edizione 2007, Mario Lisa con l’esperto Massimo Cambria alle note, che dovrà vedersela anche con la vettura gemella dell’alfiere Messina Racing Team vincitore dell’edizione 2006 Antonino Cannavò, navigato da Fabio De Domenico. Categoria R3: Altra categoria ad alta tensione con spettacolo garantito è la R3, con dieci equipaggi presenti. Ad aprire l’elenco è la Renault New Clio della PA Racing dei fratelli del team Phoenix Giuseppe e Andrea Nucita: il leader del Trofeo Renault Clio di zona a caccia di punti per la vittoria è navigato nell’occasione dal fratello, attualmente in testa alla classifica del Campionato Italiano Rally Junior. Renault New Clio anche per il determinato vincitore dell’edizione 2010 Osman Caristi, pilota messinese della Sunbeam Motorsport, affiancato dal palermitano Markus Salemi.