Sabato 1 Ottobre 2011 il Cus Messina, i compagni e gli amici ricordano Marco Meesa con un Quadrangolare di Hockey su Prato.

E’ passato quasi un anno dalla scomparsa del giovane atleta Marco Meesa, seguito di un terribile incidente automobilistico  ma il suo ricordo è ancora vivo, non solo nel cuori dei genitori o del fratello che insieme a lui hanno condiviso la stessa passione, l’amore verso uno sport minore come l’Hockey su prato.
Mentre i suoi coetanei in età da adolescente giocavano a pallone imitando i loro campioni del mondo del calcio, lui invece, guardava verso uno sport soprattutto al Sud non molto praticato. Seguendo il suo istinto, è grazie anche all’attività del Cus Messina, fondamentale l’incontro con  Giacomo Spignolo attuale direttore tecnico del club cussino che sin da piccolo ha notato le potenzialità tecniche del giovane “Marco”.
Per ricordare un grande anche se ancora un giovane atleta il Cus Messina organizza il “ 1° Memorial Marco Meesa”. Un quadrangolare che vedrà impegnati Sabato 01 Ottobre 2011 dalle ore 15 presso il campo  di Hockey della Cittadella Universitaria UNIMESPORT  la PGS Don Bosco Barcellona, l’HC Ragusa e il SP Clarenza di  Catania, tutte squadre che parteciperanno al prossimo campionato di B al via il prossimo 22 ottobre.
Ma chi era Marco Meesa?  Un valido e promettente  giocatore del Cus Messina Hockey, uno di quei giovani che hanno saputo lasciare un segno indelebile,  tantissimi le reti siglate in tutta la trafila delle squadre giovanili, che gli è valsa la convocazione in tantissimi raduni della Nazionale Under 16 e Under 18.  Meglio di tutti che ci può descrivere il giovane Marco Meesa è senza dubbio colui che l’ha visto crescere  il direttore tecnico del Cus Messina Giacomo Spignolo:
“ ricordare Marco Meesa  in questo modo era il minimo che la Società del Cus Messina poteva fare , io che sportivamente ho cresciuto Marco fin da piccolo,  da quando per  la prima volta lo portai nel Festival Nazionale  di Lignano Sabbia d’Oro il Torneo giovanile più importante nell’intero panorama nazionale, Marco aveva appena 10 anni ma già in quell’occasione lascio il segno facendomi capire che negli anni a venire sarebbe diventato un giovane atleta di sicuro talento e non mi sbagli”.
Marco con la maglia del Cus Messina ha dimostrato il suo talento  nelle varie categorie partecipando a diversi finali nazionali? “ Momenti che non si possono dimenticare, grandissimo protagonista nella Semifinale Nazionale di Torre Santa Susanna nel giugno del 2004 quando con l’Under 14 con una tripletta la squadra cussina  andò a vincere in terra pugliese e conquistare la Finale Nazionale di Mogliano dove si chiuse al 4° posto lo stesso Marco – continua nel suo ricordo Giacomo Spignolo –  non fu da meno nel 2006 quando a suon di gol porto la squadra ad un’altra Finale Nazionale nel campionato Under 16 disputata a Padova e dove la squadra cussina sfiorò la conquista della medaglia di bronzo.
Lo stesso trend prosegui – continua nel suo discorso il direttore tecnico cussino –  anche nell’under 18 quando Marco segnava gol a ripetizione, tanto che gli valsero anche la convocazione in uno stage con la Nazionale Under 18  a Roma. Purtroppo il suo cammino con l’Hockey si è interrotto alle porte della prima squadra quando si era affacciato per la prima volta nell’anno in cui alla fine di quel campionato il Cus Messina raggiunse la serie A2.  Questo  Torneo per tutti noi vuole significare – continua Giacomo Spignolo –  tenere sempre vivo quanto Marco ha lasciato a tutti noi e al Cus Messina Hockey”.

Il programma del Quadrangolare

Semifinali

ore 15.30 Cus Messina – PGS Don Bosco.
ore 16,15 HC Ragusa – SP Clarenza Ct.

Il torneo prevede la finale per l’assegnazione del terzo posto (ore 16,45) e la finale 1° e /2° alle 17,15.

In campo tra le file cussine anche il fratello di Marco Meesa , Andrea  uno dei migliori prodotti del vivaio cussino, per lui sarà la grande occasione di onorare la memoria del fratello.