La capolista se ne va. La Robur cala il poker alla RussoCalcio (4-0).

La capolista se ne va. La Robur del Presidente Carmelo Laganà rifila un secco poker alla diretta rivale della RussoCalcio che si scioglie sotto i colpi dei ragazzi di Giovanni Ruggeri. Quattro perle di Riccobene, Castorina, Saglimbeni e Di Natale fanno volare i roburini in cima alla classifica  con 22 punti , distaccati di quattro  lunghezze il Città di Gaggi e di cinque la compagine di mister Barbagallo.
Un prova di forza che non lascia alcun dubbio sulla determinazione e la  gran voglia di vincere per i ragazzi di Ruggeri che hanno dominato per tutti i 90’ una RussoCalcio priva dei due squalificati Pappalardo e Sapienza, due pedine importanti per lo scacchiere biancoazzurro, ma non basta per giusticare la debacle sul terreno del Mario Lo Turco di Letojanni in una gara importante anche se non decisiva per le sorti del campionato.
Una gara che ha dato le sue indicazioni, la Robur è la squadra da battere per il salto di categoria, la Robur vista oggi in azione non dà alcuna speranza agli avversari. Un squadra omogenea, compatta in tutti i reparti ben amalgamati dal duo Ruggeri-Fasolo che hanno in mano una squadra che può diventare imbattibile. Un successo importante per la Robur che consolida il primato in classifica tenendo a debita distanza i diretti rivali, in vista della prima partita “dell’anno” il derby con i cugini del Letojanni in programma sabato prossimo. Per la RussoCalcio  un brusco stop, meno male che per questa stagione non deve mettere più piede sul terreno del Mario Lo Turco, un campo non troppo amico.

La gara: Dopo una fase di studio con il gioco che ristagna a centrocampo la prima azione è degli ospiti su calcio piazzato di D’Urso che non impensierisce l’attento Saglimbeni. La risposta roburina arriva al 18’ che vale il vantaggio: da una rimessa laterale battuta da Briguglio la palla arriva al difensore Riccobene che controlla la sfera ed insacca alle spalle di Scuderi.
Il vantaggio mette le ali ai padroni di casa che iniziano a mettere in mostra ottime trame di gioco con gli ospiti raccolti nella propria metà campo ad evitare il peggio. Nulla possono al 26’ quando Filippo Saglimbeni calibra un perfetto lancio dal centrocampo a tagliare la difesa per Castorina appena in area  fa partire un bolide che non lascia scampo a Scuderi che si deve inchinare per la seconda volta.
La RussoCalcio accusa il colpo, ma reagisce con dei tentativi che non trovano alcuna fortuna con l’undici bianconero attento a non farsi sorprendere. Con il doppio vantaggio si conclude la prima frazione di gara. Nella ripresa gli ospiti sembrano aver più verve prova ad impensierire la porta di Antonio Saglimbeni con il neo entrato Zappalà dalla distanza con la sfera fuori dallo specchio. Al 70’ gli ospiti protesi in avanti rimangono in inferiorità numerica per l’espulsione di Messina: il direttore di gara non fischia un fallo su Zappalà con la palla che arriva a Mimmo Moschella  forte della sua esperienza  mette in moto un micidiale contropiede costringendo il giocatore ospite Messina a  commettere fallo con il puntuale cartellino rosso dell’arbitro Visalli.
Sotto di due reti ed in inferiorità numerica si fa dura per i ragazzi di mister Barbagallo che tentano il tutto per tutto per riaprire la gara: al 76’ grossa opportunità con D’Urso che vince un rimpallo serve Tornatore che a tu per tu con Saglimbeni si fa ipnotizzare dal numero uno letojannese. La gara volge al termine, quando si riavviva con il 3-0 messo a segno dai padroni di casa: buco nella fascia sinistra con Briguglio che mette in mezzo con la palla che arriva al giovane Filippo Saglimbene che mette il proprio sigillo alla gara. Non passano due minuti che arriva il 4-0:  il neo entrato servito da un lungo lancio controlla la sfera fa partire un preciso tiro che non lascia scampo a Scuderi che si deve arrendere per la quarta volta. Il tempo di gioire ed arriva il triplice fischio finale.

Robur    4    RussoCalcio   0

Marcatori: 18’ Riccobene, 26’ Castorina, 90’ Saglimbeni, 92’ Di Natale.
Robur : Saglimbeni, Ucchino, Cingotta, Donato ,  Riccobene, Lo Turco, F. Saglimbeni , Agnone (52’ Calì), Castorina, Moschella (88’ Di Natale), Briguglio. All. Ruggeri.
RussoCalcio: Scuderi, Rigaglia, Scuto (37’ Tornatore), , Messina, Susinna, Pennisi, D. Strano (73’ S. Rapisarda), E. Rapisarda (50’ Zappalà), Re, D’Urso, Puglisi. All. Barbagallo.
Arbitro: Visalli di Messina..

Espulso: 66’ Messina.