Solo nella ripresa il Pompei doma (2-0) la resistenza di un ottimo Fiumedinisi decimato dalle squalifiche.

C’era molta attesa per la  gara tra la Pol. Pompei e il Fiumedinisi dopo le decisioni adottate dal Giudice Sportivo durante la settimana ai danni della formazione ospite (rosa decimata con ben 13 squalifiche) . Un organico decimato che ha costretto l’allenatore ad inventarsi una nuova formazione mettendo in campo diversi giocatori al loro debutto ( Lombardo, Buongiorno, Papale, Gugliotta) solo per citarne alcuni che hanno ripagato la fiducia con una prestazione lodevole come da elogiare l’intero gruppo che ha dimostrato per l’occasione in un momento particolare pur non condividendo l’esagerata punizione, nel rispetto delle regole in un momento di difficoltà ha messo in mostra la propria coesione, soprattutto attaccamento alla maglia. Dopo questa premessa passiamo alla gara che è stata corretta con un buon arbitraggio vinto dai padroni di casa nella ripresa grazie alle reti in apertura di Paludetti  poi il raddoppio di Alessandro.

Parte subito forte il Pompei che vuole continuare nella striscia positiva ad insediare l’area  giallorossa del Fiumedinisi: al 4’ traversone di Alessandro Tuttobene per Amato che dalla breve distanza manda incredibilmente fuori. Al 14’ Paludetti mette sui piedi di Santamaria un pallone che doveva essere spinto in rete conclusione da dimenticare. Il Pompei si fa vivo al 26’ su punizione di Paludetti con Ripano che risponde alla grande. La prima frazione di gara si conclude in parità.
Al rientro in campo i padroni di casa si buttano subito in avanti decisi a sbloccare il risultato: al 53’ arriva il vantaggio con Paludetti servito ottimamente dalla destra da Alessandro fa partire un tiro che si infila sotto il set della porta di Ripano. Il vantaggio gasata i locali che sfiorano il raddoppio al 60’ con un colpo di testa di Santamaria di poco fuori. Il gol è solo rimandato al 66’Postorino lancia Alessandro elude il difensore ospite mandando la palla nell’angolino basso della porta di Ripano per il 2-0. Sotto di due reti il Fiumedinisi cerca di accorciare le distanze: al 82’ impegna su calcio di punizione di Trimarchi dalla distanza costringe Baradello a deviare in calcio d’angolo.
Il Pompei non vuole correre rischi è cerca il terzo  gol: Alessandro serve Amato il cui tiro di poco sopra la traversa. Al 84’ il Fiumedinisi con Papale fa tremare la porta dei padroni di casa. Il centrocampista ospite fa tutto da solo palla al piede trova un varco giunto al limite prova con un bolide di poco sopra la traversa. Non succede nulla fino al triplice fischio che decreta la vittoria del Pompei, con il Fiumedinisi che esce a testa alta dal terreno di gioco mettendo in mostra  buone individualità come Peppe Lombardo (migliore in campo), Vito Buongiorno (costretto a lasciare il campo per  infortunio ad inizio ripresa), Domenico Papale e  l’esordiente Patrizio Gugliotta, che ha corso come un matto per tutti i 90 minuti”.

Pol. Pompei   2    Fiumedinisi  0

Marcatori: 53’ Paludetti, 66’ Alessandro.
Pol. Pompei: Baradello, Lisitano (85’ Lo Piano), Al. Tuttobene,  Pernice, Stancampiano, Santamaria (78’ Santamaria), , Postorino, Buscaino (66’ Arrigo), , M. Tuttobene (46’ Alessandro),  Amato, Paludetti (83’ Sofia).  All: Speranza.
Fiumedinisi: Ripano, Lombardo, Santisi, Piccolo, Szymanski, Gugliotta P., Papale II, Buongiorno (53’ Amore), Interdonato ( 68’Di Ciuccio), Bertino, Trimarchi.
Arbitro: Marco Gugliandolo.