Under 16: Il Cus Messina perde con il Cus Catania ma rimane in testa alla classifica.

Disco rosso per la  capolista Cus Messina nel big-match della 3° giornata del Campionato Nazionale Under 16, una sconfitta sicuramente meritata per quanto visto in campo, la squadra messinese  è apparsa  lenta e con poche idee in campo, a differenza della squadra etnea che sapeva benissimo che l’unica possibilità per  rientrare in corsa per la vittoria di questo campionato era la vittoria, e i ragazzi di Giovanni Sapienza sono scesi in campo con il piglio giusto tanta concretezza e una migliore condizione atletica e  Cus Catania  che invece ha sfruttato tutte le occasioni,  anche dopo l’iniziale svantaggio quando una grossa ingenuità del centrale Raciti regalava all’attaccante messinese Curreli la ghiotta occasione che lo stesso non si faceva sfuggire trafiggendo Fasanaro.
Ma per il Cus Messina l’illusione durava  solo pochi minuti,  infatti e la squadra catanese a pigiare sull’acceleratore mettendo in chiara difficoltà il centrocampo dei ragazzi di Giacomo Spignolo, che quasi mai sono riusciti a fermare la forza in mezzo al campo  dei giovani di Sapienza, e li che la partita si è decisa, una giornata nerissima per  gli  atleti in maglia bianca del Cus Messina  come  Luca Maesano, Giuseppe Ardizzone e Paolo Puglisi e la difesa che nella gara odierna non ha trovato una delle sue migliori giornate, Cus Catania meritatamente che chiude in vantaggio  il primo tempo con il punteggio di 3 a 1.
La ripresa dopo la strigliata del Tecnico messinese negli spogliatoi, sembrava che partisse con buoni propositi la buona la  reazione messinese e ad inizio ripresa prima Alberto La Torre accorcia le distanze  con un forte pusch e due minuti prima Curreli e dopo ancora La Torre sbagliano clamorosamente la possibilità di pareggiare  una gara che sembrava compromessa, ma al 45 ennesimo errore difensivo e quarta rete per gli etnei,  un episodio che compromette tutto il resto della gara, anche l’infortunio di La Torre  (costretto a uscire dal rettangolo di gioco) fino a quel momento uno dei pochi a creare qualche problema alla difesa etnea chiude di fatto ogni possibilità in casa messinese, nel finale ancora due reti per il Cus Catania che chiudono l’incontro sul 6 a 2 finale.

Delusione e non poteva essere diversamente l’aria che si respira nello spogliatoio messinese, con il Tecnico messinese Spignolo , che non sa trovare una spiegazione a questa opaca prestazione dei suoi ragazzi, la squadra in settimana ha lavorato bene ed eravamo fiduciosi di fare una buona gara, anche se avevo avvertito i ragazzi che loro avrebbero giocato una gara da ultima spiaggia e cosi è stato, merito a loro che sicuramente hanno giocato con più determinazione e voglia di vincere, per noi non cambia nulla il campionato è ancora lungo e come io stesso ho detto alla vigilia quest’anno appare molto equilibrato, meglio cosi ci divertiremo fino alla fine.

Mercoeldi 7 si giocheranno le gare della 4° giornata ma il Cus Messina osserverà il suo turno di riposo, Cus Messina di nuovo in campo sabato 17 dicembre nel derby contro la PGS Don Bosco (se riprenderà a giocare dopo la sospensione da tutte le gare per l’emergenza dopo l’alluvione) .

Cus Catania     6   Cus Messina    2

Marcatori: 12’ Carrelli, 18’, 34’ e 54’ Maugeri, 25’ e 69’  Gennaro, 38’ La Torre, 45’ Asinelli.
CUS CATANIA: Fasanaro, Gennaro, Raciti, Maugeri, Pappalardo ( 36’Sirna),Tropea, Auteri, Parisi, Crolli, Fusari, Asinelli   – All: Giovanni Sapienza.
CUS MESSINA: De Gregorio, Moraci  (36 Dalia), Caroppo (38’ Ardizzone A.), Ficarra, Puglisi ,Maffa, La Torre, Ardizzone G, Curreli, MaisanoA., Santarelli.  All: Giacomo Spignolo
Abitro: Bndieramonte e  Fonte di  Catania
Note: angoli corti 4 a 1 per il Cus Catania

Risultati 3 giornata

CUS CATANIA – CUS MESSINA      = 6-2
PGS DON BOSCO –HC RAGUSA    = RINVIATA
Riposava : Pol. Valverde

CLASSIFICA:

CUS MESSINA                    6
CUS CATANIA                     4
HC RAGUSA                       3
PGS DON BOSCO              1
POL VALVERDE                 0