Al 99′ il Pellegrino raggiunge con Mento l’Igea Virtus.

Gara di recupero attesissima al D’Alcontres di Barcellona P.G. dove circa cinquecento spettatori fanno da cornice ad un rettangolo di gioco che si presenta in buone condizioni. I locali inseguono ormai da parecchio tempo i tre punti per continuare la scalata ad una classifica che ancora li vede in ritardo. E’ soprattutto l’ambiente che pressa affinche’ si ritorni ai fasti di un tempo..
Gli ospiti da parte loro sono certi di potersela giocare alla pari contro una diretta avversaria per la promozione senza pero’ la frenesia di dover vincere a tutti i costi consci che i traguardi fino ad ora raggiunti, alla vigilia, erano insperati. Qualche sorpresa la riserva mister Ciappina che dal primo minuto fa esordire un ragazzo degli juniores, Angelo Giorgianni che, malgrado soffra un po’ di inesperienza, alla fine ripaghera’ la fiducia concessa dal proprio mister.

Auguri di pronta guarigione a Giorgianni: Purtroppo pero’ dobbiamo anche segnalare un grave infortunio al bomber Peppe Giorgianni il quale non fara’ in tempo a terminare la gara, trasportato  anzi tempo al vicino ospedale di Milazzo  verra’ lui riscontrata una frattura nella parte bassa della schiena che l’obblighera’ a passare i prossimi trenta giorni a letto affinche’ il tutto si calcifichi. Sappiamo benissimo che il granitico attaccante arancio-nero da far suo sapra’ ancora una volta risollevarsi, i compagni di squadra gia’ lo aspettano a braccia aperte.

La Gara: E’ l’Igea Virtus inevitabilmente a partire col piede sull’acceleratore impensierendo non poco Soldino e compagni. I ragazzi di mister Ciappina sembrano soffrire non poco la netta superiorita’ atletica igeana, a centrocampo la fanno da patroni i vari Russo, Rappezzo e Ruggeri, Tonino Mento e compagni fanno gli straordinari. Dobbiamo comunque attendere venti minuti per vedere la prima vera occasione, calcio piazzato che Pettinato si vede respingere dall’ottimo portiere ospite coadiuvato benessimo dai compagni di difesa. E’ ancora Ruggeri a portare i maggiori pericoli, riesce a mettere in mezzo tantissimi palloni per i compagni, la retro-guardia ospite riesce, anche se in affanno, a respingere. Davanti i soliti Aloe e Peppe Giorgianni sono comunque spine nel fianco dell’ottima difesa locale. Mancano pochi minuti alla fine del primo tempo che una grossa ingenuita’ del difensore Angelo Mento regalera’ letteralmente un calcio di rigore atterrando in area un Mondello che ormai aveva perso le speranze di raggiungere la sfera. Lo stesso batte ma si fa ipnotizzare ancora una volta da Soldino, gran parata la sua che verra’ poco dopo vanificata da Rappazzo che a due passi dalla porta, seppur in modo fortunoso, la mette dentro per il vantaggio giallo-rosso: 43’ Igea-Pellegrino 1-0. Finisce cosi’ la prima frazione dominata senza ombra di dubbio dalla squadra locale.

La seconda frazione inizia e la storia non cambia, gli ospiti stentano a svegliarsi ma uno strepitoso Aloe suona la carica, Peppe Giorgianni di testa manda il compagno a tu per tu contro il diretto avversario, lo salta e conclude a botta sicura, solo il palo blocca l’esultanza del “piccolo” attaccante ospite. Adesso il Pellegrino e’ piu’ intraprendente, il solito Giorgianni da calcio piazzato impegna ancora Pontillo. Ormai l’Igea pensa solo a difendersi. A tre minuti dalla fine ancora Giorgianni, diventato capitano dopo le sostituzioni prima di Romanzo e poi di Midili, costringe al fallo dentro l’area di rigore il portiere di casa. Rigore.
E’ proprio da questa caduta che l’attaccante ospite rimane a terra assai dolorante. Passano dieci minuti e prontamente interviene un’ambulanza che portera’ lo sfortunato giocatore nel vicino ospedale di Milazzo accompagnato all’uscita dallo stadio dagli applausi di incoraggiamento di tutti i presenti. Nel fra tempo la gara riprende col direttore di gara che, ovviamente, decreta un corposo recupero. Alla battuta del penalty si presenta il fantasista Tonino Mento, portiere da un lato e palla dall’altro, meritatamente il Pellegrino raggiunge il pareggio: siamo al 99’ Igea V.-Pellegrino 1-1. Non c’e’ piu’ tempo, il risultato rispecchia benissimo cio’ che e’ successo sul campo. Buona la direzione di gara da parte del sig. Urzi’ della sezione di Catania.

Al bomber Giorgianni arrivano gli auguri di pronta guarigione da parte della compagine igeana alla quale non possiamo che associarci: guarisci presto Peppe! Anche la redazione di Sportjonico è vicino in questo momento di particolare, guarisci è torna presto in campo.

Igea Virtus   1    Pellegrino  1

Marcatori:43’ Rappazzo, 99’ Tonino Mento su rigore.
Igea Virtus: Pontillo, Rizzo, Pettinato, Bongiovanni, Ravidà, Rappazzo (103’ Floramo), Ruggeri, Russo, Mondello (79’ Arcila), Serraino, Genovese. All. Ferrara.
Pellegrino: Soldino, Lombardo, Incandela (52’ Cannistrà), Romanzo (52’ Lisa), Mento Angelo, Mento Tonino, Aloe, Giorgianni Giuseppe, Sottile, Midili (75’ Tomasello), Giorgianni Angelo. All. Ciappina.
Arbitro:Urzi’ di Catania.