“Primo Torneo Natalizio Città di S. Teresa”: al Palabucalo l’Effe Volley, Ardens Comiso, Volley Catania e Crotone.

Si terrà il 28 e 29 dicembre prossimi il “primo torneo nazionale di pallavolo femminile Città di S. Teresa” al quale parteciperanno oltre la squadra locale dell’Effe Volley, l’Ardens Comiso, il Team Volley Catania e la pallavolo Crotone.
Tutte squadre militanti in gironi diversi della serie C femminile, il Crotone in quello calabrese, i padroni di casa nel girone B siciliano, mentre il Team è inserito in quello C ed il Comiso in quello D.
Il programma prevede nella giornata iniziale del 28 alle ore 15,00 la presentazione dell’evento ed il successivo sorteggio con due gare da disputarsi in successione. Le vincenti si contenderanno il primo posto nella giornata successiva, le perdenti sempre il 29 disputeranno la finale per il terzo e quarto posto.
E’ prevista altresì l’assegnazione di un premio per il miglior attaccante del torneo, per il miglior libero e per la migliore giovane. In questa ottica è stata predisposta una giuria composta da un tecnico, l’esperto Pippo Giorgianni, una giocatrice (Martina Pedale) ed un ex atleta che risponde al nome di Adriano Nicotra indimenticato schiacciatore della Jonica in serie B maschile.
Naturalmente le squadre partecipanti saranno tutte premiate anche perché la kermesse servirà soprattutto per tenere allenate le giocatrici in un periodo di pausa agonistica ed anche per confrontarsi con squadre di altri gironi in un clima sereno quale quello natalizio e senza l’assillo dei tre punti. Va registrata tra le file santateresine qualche assenza dovuta a infortuni e motivi di carattere personale, circostanza che consentirà al coach Carmelo Spinella di provare qualche alternativa al sestetto base che sin qui ha primeggiato nel campionato. E’ attesa con molto affetto dai tifosi locali la “baby-prodigio” Giulia Leandri che lo scorso anno militava nella squadra messinese e che ha sfiorato la promozione in serie B facendo la palleggiatrice titolare a soli 14 anni, tornerà difendendo i colori del Team Volley Catania.
A curare in maniera particolare l’organizzazione il presidente Santo Carnabuci:” è una manifestazione che teniamo a battesimo quest’anno ma in futuro abbiamo in programma di ripetere e migliorare per cercare di aprire gli orizzonti della pallavolo locale a realtà anche più lontane dalle nostre e ciò anche per instaurare rapporti con società nuove che ci possono servire per migliorare la nostra gestione societaria. Il risultato sportivo – continua Carnabuci – ha poco valore visto che un po’ tutte le squadre lamentato assenze più o meno rilevanti, saranno due giorni di test per non perdere lo smalto fisico-atletico per il proseguo del torneo.”