L’Effe Volley cerca il pass qualificazione al fanalino di coda S. Lucia.

Ritorna il consueto appuntamento bisettimanale casalingo per i tifosi e sostenitori dell’Effe Volley S. Teresa in una gara, valevole per la quarta giornata di ritorno, che si disputerà domenica alle ore 18,00 anziché  sabato come di rito causa i lavori di rifacimento dei muri perimetrali interni del Palabucalo.
Ospite di turno il fanalino  Cauldron S. Lucia in quello che si annuncia un testa-coda, ma che in realtà nasconde non poche insidie visto che il nemico peggiore per le atlete santaresine è il calo di concentrazione e di attenzione che potrebbe scaturire da un match che sulla carta non dovrebbe storia.
Ma Sonia Camelia e compagne conoscono bene le insidie che nasconde una partita del genere dove le avversarie non hanno nulla da perdere e tutto da guadagnare contro la capolista. In settimana mister Carmelo Spinella, coadiuvato da Fabio Crimi, ha ripetutamente provato gli schemi d’attacco da sciorinare durante la contesa contro la squadra tirrenica che verrà col chiaro intento del “prima non prenderle”.
Le giocatrici sono tutte a disposizione dello staff tecnico e stanno continuando la fase di recupero dopo la sosta natalizia che ne ha un po’ appannato la condizione psico-fisica. Ad alzare il morale delle pallavoliste care al ds Fabio Coco la matematica certezza con quattro giornate di anticipo dell’avvenuta qualificazione al turno successivo dei play-off, evento che consentirà a tutto l’ambiente di guardare con più tranquillità al proseguo della regular season.
In grande evidenza negli ultimi allenamenti la palleggiatrice Teresa Parasporo, autrice di alcuni spunti che hanno mandato in visibilio i tifosi presenti sugli spalti a conferma di una crescita fisica, tecnica e caratteriale che ne fanno una delle registe emergenti in serie C.
“ Affrontiamo le gare una alla volta come ci siamo prefissati ad inizio stagione- dichiara il team manager Pippo Cicala – consapevoli di quello che possiamo dare e di quelli che sono nostri limiti, non sottovalutiamo nessuno meno che mai il S. Lucia che di recente si è rinforzato e dopo la sosta ha avuto una reazione positiva.”
“ Ci attendono quattro finali da qui alla fine del torneo regolare – sottolinea la schiacciatrice Fabiana Cannata – e le affronteremo tutte come tali sapendo che ormai tutti ci attendono al varco e che con noi vorranno giocare la gara perfetta, ci alleniamo assiduamente affinché ciò non accada e per dare il maggior numero di soddisfazioni al nostro stupendo ed unico pubblico.”