2^ Cat. F – La Robur vola a +13, crolla la Russo Calcio, Antillese e S. Alessio in crisi, bene il S. Domenica.

La quarta giornata del campionato di Seconda Categoria – Girone F, ha dato i primi responsi della stagione: la fuga innarestabile della Robur, l’ammucchiata per un posto play-off, in coda il ritorno del S. Domenica Vittoria che apre il discorso salvezza.
Una giornata che ha visto il crollo casalingo della Russo Calcio con il sorpasso del Città di Gaggi. Una giornata in cui sono state segnate 20 gol di cui quattro su calcio di rigore. La Robur Letojanni vede ormai all’orizzonte il traguardo della Promozione, anche se ancora mancano ben sette giornate al termine. Ma con 13 punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice Città di Gaggi che occupa la seconda piazza con 25, segue con 24 la Russo Calcio.
Ormai i giochi sembrano fatti, si aspetta la matematica certezza per i ragazzi di mister Giovanni Ruggeri e del Presidente Carmelo Laganà per brindare al ritorno in Prima Categoria. Nell’ultimo turno i roburini hanno vinto 2-1 con il S. Alfio Calcio con un gol al 92’ di Riccobene che regala tre punti d’oro. Il gol del vantaggio veniva segnato al 9’ da Mimmo Moschella su calcio di rigore. Il pareggio del S. Alfio arriva al 30’ con Buscema. Quando ormai tutti aspettavano il triplice fischio finale arriva il colpo vincente dei Ricobene.
Perde l’opportunità di rimanere in scia la Russo Calcio che si è fatta sorprendere in casa dal Novara che passa 2-1.  La gara si sblocca 30’ quando su calcio di punizione gli ospiti con Chiofalo bucano la rete di Sgroi. La reazione dei padroni di casa porta al pareggio al 38’ di Puglisi. Al 70’ arriva il colpo vincente del Novara con Rando che conquista la vittoria portandosi a un solo punto dal quinto posto, ma allo stesso tempo punisce una Russo che deve riporre ogni sogno di poter riacciuffare la fuga della solitaria Robur.
Del passo falso interno della Russo né approfitta subito il Città di Gaggi che rifila un secco 4-1 all’Antillese, una vittoria che la colloca al secondo posto in classifica. Apre le marcature al 13’ Tropea, il raddoppio arriva al 34’ con Bonsignore, in conclusione di tempo arriva il 3-0 su calcio di rigore con Tropea. L’Antillese accorcia le distanze ad inizio della ripresa con Agatino Pistone su calcio di rigore, al 77’ arriva il definitivo 4-1 di Giannazzo.
Continua l’ascesa della Maniacese che vince 3-1 sul campo del S. Alessio. Sono gli alessesi a portarsi per prima in vantaggio al 32’ con Toscano. Ma nel finale di tempo arriva prima il pareggio al 39’ di Scandurra e poi il sorpasso al 44’ di Longo. Nella ripresa a due minuti dal termine ancora Longo sigla il 3-1 che proietta la Maniacese in piena lotta play-off, mentre inguaia il S. Alessio alla sua terza sconfitta consecutiva (due in campionato, una in Coppa) in piena lotta per non retrocedere.
Un rigore trasformato al 86’ di Ciccio Carpillo consente all’Alì Terme di superare (1-0) il Letojanni è confermarsi quinta forza del campionato. Un brutto scivolone per il Letojanni che ha giocata gran parte della ripresa in superiorità numerica per l’espulsione di Ivan Briguglio, una sconfitta che frena la rincorsa ai play-off.
Cala un poker il S. Domenica Vittoria che vince lo scontro salvezza (4-0) con il Calatabiano. Sblocca il risultato al 20’ Lembò, il raddoppio nella ripresa al 55’ con Scirto. Passano cinque minuti Scalisi realizza il 3-0, al 70’ Nunzio Spartà sigla il definitivo 4-0. Una vittoria che rilancia le quotazioni salvezza del S. Domenica Vittoria che si porta ad un solo punto (13) dalla coppia Antillese – S. Alessio (14). Una bella lotta per non retrocedere.