Secco 3-0 del Pellegrino all’Or.sa: continua la rincorsa alla vetta.

Altri tre punti per la compagine guidata da mister Ciappina che ripropone, con una gara ancora da recuperare, il gruppo arancio-nero piu’ vicino alla vetta. Un campionato questo parecchio avvincente, ricco di sorprese, che ha regalato in queste diciassette giornate risultati inattesi e, soprattutto, nessuna compagine che abbia avuto il predominio sulle altre.
Fra queste senza ombra di dubbio il Pellegrino forse l’unica squadra, insieme all’Igea Virtus, a mantenere un cammino regolare, qualche pareggio di troppo che con i tre punti alla lunga penalizza, nove vittorie ma, molto importante, una sola sconfitta in una giornata che comunque verra’ ricordata soprattutto per le tantissime assenze.
L’inizio della gara e’ quello giusto, capitan Midili e compagni calcano il terreno di gioco convinti di poter portare a casa il risultato. L’OrSa da parte sua resistera’ solo mezz’ora.  Siamo al 28’ quando Tonino Mento caparbiamente rubba palla, la difende, spalle alla porta appoggia dietro all’accorrente Tomasello che dalla linea di centrocampo alza gli occhi e con un passaggio millimetrico smarca Iarrera che poco dentro l’area di rigore vede l’uscita disperata dell’estremo difensore ospite e magistralmente lo sorprende battendolo sul tempo insaccando la rete che vale il meritato vantaggio: Pellegrino-OrSa 1-0. In mezzo al campo Midili sembra in gran forma dietro Lombardo e compagni sono una sicurezza, Soldino non e’ mai messo in difficolta’. Si va al riposo con i locali in vantaggio.
Nelle ripresa mister Ciappina tiene tutti sulla corda, e’ importante chiudere anzi tempo i giochi, bomber Aloe e’ avvisato.  Buone le iniziative di Mento, Lombardo sulla fascia cerca di arginare la difesa ospite. Iarrera viene atterrato quasi al limite, se ne occupa della battuta Tonino Mento, stavolta, invece di cercare la conclusione, opta per un cross al centro dove, neanche a dirlo, Aloe ci mette lo zampino, di testa anticipa ancora Mendolia, tredicesimo sigillo per lui, facendosi cosi’ perdonare una ghiottissima occasione avuta all’inizio della gara quando ancora il risultato era di parita’: 18’ del secondo tempo Pellegrino-OrSa 2-0. Adesso i locali sembrano piu’ sciolti, capitan Midili pero’ sembra aver perso tutta la carica che lo aveva contraddistinto nel primo tempo. Dietro la coppia Lisa-Tomasello e’ invalicabile, da apprezzare l’operato di quest’ultimo, vero jolly di questa squadra, ovunque lo si metta e’ magnifico.
Dobbiamo aspettare 30’ in questa seconda frazione per vedere impensierito Soldino, botta di Scilipoti che comunque va a spegnersi sul fondo. Se ben tranquilla sotto il piano del nervosismo la partita, l’inadeguato direttore di gara sventola sotto il naso dei locali parecchi cartellini gialli non usando lo stesso metro di giudizio con la compagine ospite che qualche sanzione disciplinare in piu’ l’avrebbe certo meritata.Non per questo demoralizzati, gli arancio-neri continuano ad attaccare, la difesa ribatte, prende palla Midili, subito a destra per Lombardo che smarca bene Mento il quale finta di tirare attraendo a se due difensori e inventa un varco per Aloe che batte sul tempo il portiere e a l’ottimo Lombardo non spetta altro che appoggiare in fondo alla rete: 45’ del secondo tempo Pellegrino-OrSa 3-0.Finisce qui con l’ottima prestazione dei ragazzi di Ciappina che, con una partita ancora da recuperare, restano attaccati alla vetta, ancora in corsa per la vittoria finale.
Pellegrino  3   Or.sa   0

Marcatori: al 28’ Iarrera, al 18’ st Aloe, al 45’ st Lombardo.
Pellegrino: Soldino, Cannistrà F.sco , Lombardo , Mento , Lisa , Tomasello , Aloe (45’ st Previte ), Sottile , Cannistrà S. (41’ st Giorgianni ), Midili Ales. , Iarrera  (36’ st Mezzatesta ). All. Ciappina
Or.Sa: Mendolia , Lo Monaco , Mazzeo, Mara  (21’ st Bilardo ), Marchetta , Miano , Scilipoti , Cappellano  (17’ st Isgrò ), Aliquò , Cucinotta , Aveni  (39’ st Tomasello ). All. Alessi Marchetta.
Arbitro: Gemelli di Messina.