1^ Cat. Nel Girone D l’Igea Virtus è la nuova capolista. Pareggia il Messina Sud. Valanga di reti per il Pellegrino. Nizza perde a Lipari.

Cambia il vertice della classifica nel Girone D del campionato di Prima Categoria. L’Igea Virtus  supera 3 – il Riviera dello Stretto, grazie al pareggio esterno del Messina Sud sul campo del Città di Oliveri, porta la squadra barcellonese al comando solitario del Girone. Una giornata che ha visto la vittoria della ludica Lipari (2-1) sulla Mediterranea Nizza, dell’Itala con identico punteggio sulla Pro Mende. Vittoria larga del Pellegrino (8-1) sulla Folgore.
L’Igea Virtus non dà scampo al Riviera dello Stretto che dopo sei minuti è già sotto di un gol: assist di Serraino per Mondello da ottima posizione batte Salvatore. Il raddoppio arriva al 40’ con Pandolfo abile a girare in rete un assist di Genovese.  Ad inizio della ripresa arriva il tris di Castellino. Gli ospiti vanno a segno con Naccari che segna il gol della bandiera.
Succede tutto nella ripresa tra il Città di Oliveri e il Messina Sud. Rischia la capitolazione la compagine giallorossa che si salva solo in pieno recupero grazie al rigore trasformato da Buda. Al 78’ sono stati i padroni di casa a sbloccare il risultato con Isgrò che finalizzava in rete un’azione iniziata dalla coppia Sidoti-Iarrera. Il Messina Sud reagiva ma trovava sulla sua strada un ottimo Bertino una vera saracinesca fino a quando a tempo scaduto l’arbitro decretava un calcio di rigore per gli ospiti. Dal dischetto non sbagliava Buda. Un pareggio che fa retrocedere il Messina Sud al secondo posto ad un punto dalla nuova capolista Igea Virtus.
Sale in terza posizione il Pellegrino, vittoria facile (8-1) sul fanalino di coda Folgore: protagonisti con una tripletta Aloe (4’, 53’ e 63’), Iarrera ( 21’,39’ e 65’),l e altre marcature al 42’ Sottile e al  81’ su rigore Previte. Dopo il gol del vantaggio del Pellegrino al 4’ con Aloe arriva dopo cinque minuti il pareggio di Sottile. Poi si scatenano i padroni di casa andando ripetutamente a segno.
Vince in rimonta l’Itala che si posiziona al quinto posto in classifica contro un ostico Pro mende. Dopo due minuti sono proprio gli ospiti a portarsi in vantaggio con una magistrale punizione di Zullo. Il gol a freddo colpisce i padroni di casa che cercano di reagire trovando il pareggio ad inizio ripresa al 56’ con un colpo di testa di Mazzeo. Il gol partita arriva al 75’ su calcio di rigore realizzata da La Vecchia.
Non va oltre il pareggio (0-0) sul campo del Bastione il Rodi Milici che si fa superare in classifica proprio dall’Itala. Un risultato tutto sommato giusto che premia entrambe le squadre.
Passo falso della Mediterranea Nizza sul campo della Ludica Lipari. Eppure sono stati i nizzardi a portarsi per prima in vantaggio con Leopardi dopo 11’ di gara . Vantaggio che resiste fino a pochi minuti dal riposo quando Giunta mette a segno il gol del pareggio. Ad inizio ripresa una mischia in area nizzarda viene risolta da Carrara che sigla il 2-1 dei padroni di casa. La reazione nizzarda porta all’espulsione di Marino che lascia il Lipari in inferiorità numerica che non viene sfruttata come dovere dalla Mediterranea Nizza che dopo questa sconfitta ripone per il momento qualsiasi velleità di potersi inserire nella lotta Play-off. Un successo importante per il Lipari impegnato nella lotta per la sopravvivenza.
Il Ghibellina strapazza con un secco 4-1 nello scontro salvezza l’Or.sa.  La gara viene subito sbloccata al 16’ sugli sviluppi di un calcio di punizione di Morgante per Brigandì che mette alle spalle di Mendolia. Il raddoppio arriva al 36’: assist di Brigandì per Alessandro con un pallonetto supera nuovamente il portiere ospite. Nella ripresa arriva il 3-0 di Brigandì con un tiro di destro non perdona il numero uno ospite. Il 4-0 arriva al 77’ sempre con Alessandro. Il gol della bandiera viene siglato su calcio di rigore da Aliquò