Una delusa Effe Volley S. Teresa ritorna sul parquet per la semifinale di Coppa Sicilia contro Porto Empedocle.

Nemmeno il tempo di smaltire lo choc per la sconfitta contro il Barcellona per l’accesso alla serie B2 che le ragazze dell’Effe tornano in campo sabato prossimo alle ore  18,15 presso il  Palabucalo contro l’Aphesis Porto Empedocle per disputare l’incontro valevole per la semifinale di Coppa Sicilia, la vincente si confronterà la prossima settimana contro chi prevarrà tra le altre due suqadre superstiti, vale a dire On Off Erice Entello e lo stesso Barcellona.
Le atlete santateresine , col morale sotto i tacchi dopo la cocente delusione di sabato scorso al Palatracuzzi dove hanno visto infrangersi i sogni ed i sacrifici di una intera stagione nel corso della quale avevano primeggiato risultando in assoluto la squadra della C siciliana che aveva ottenuto più punti, cercheranno di prendersi la rivincita. Purtroppo un regolamento balordo destina il risultato di un intero anno agonistico ad una gara secca. Adesso giunge questa semifinale guadagnata sul campo che potrebbe costituire l’occasione per un pronto riscatto e per far ritornare il sorriso sul volto  delle portacolori dell’Effe Volley.
Tutte a disposizione le componenti della rosa che hanno preparato il match in settimana sotto la guida di Carmelo Spinella ben coadiuvato dal suo vice Fabio Crimi. I tifosi durante gli ultimi giorni non hanno fatto mancare il loro affetto alle giocatrici ed hanno promesso un corposo afflusso per l’incontro di giorno 12. Quella che sarebbe dovuto essere l’appuntamento per festeggiare la promozione costituirà l’occasione per ringraziare tutte le atlete per l’abnegazione e l’attaccamento che hanno dimostrato in tutti questi mesi mettendo in mostra la forza di un gruppo granitico che ha costituito la vera arma in più per la compagine santateresina, compattezza che è stata messa a dura prova nelle ultime settimane dalla presenza della bulgara Virginia Milorcheva già rispedita al mittente dopo il flop della sua esperienza siciliana.
A rincuorare le pallavoliste dell’Effe interviene uno dei cardini storici della società, il vice presidente Beppe Nicita che dichiara “ è dura per tutti digerire una sconfitta di questa portata, adesso però dobbiamo scuoterci e cercare di centrare l’obiettivo Coppa Sicilia. Noi non abbiamo nulla da rimproverare alla nostra rosa giocatrici e sapevamo già che in una gara secca può succedere anche l’imponderabile, di sicuro noi non molleremo e per il futuro dopo un vertice societario cercheremo di ripartire più forti di prima.”