Coppa Italia: Il Cus Messina cerca l’impresa contro il Cus Catania nella semifinale di ritorno.

I ragazzi di Antonio Spignolo saranno impegnati domani sera al Dusmet di Catania per ribaltare lo 0-6 della gara di andata. Quattro assenze tra i giallorossi: Cardella, Sergi, Mangano e Curreli.

Archiviato il campionato di serie B con un ottimo secondo posto alle spalle dell’HC Raccomandata Giardini, il CUS Messina si è concentrato sulla semifinale di ritorno di Coppa Italia Regionale contro il CUS Catania. I giallorossi di mister Antonio Spignolo, dopo la sconfitta per 6-0 nel derby di andata, giocato ad aprile, sono chiamati alla grande impresa: vincere la sfida in programma domani (mercoledì 16 maggio) alle 20 al Dusmet di Catania e ribaltare il pronostico.
Nonostante l’assenza dei tre egiziani (Samir, Edris, Gamal Ahmed) che, nella prima gara, hanno trascinato al successo la formazione etnea, la partita non sarà facile e saranno certamente decisive le motivazioni delle due squadre: da un lato, il CUS Catania è ormai in vacanza dopo la promozione in serie A1, dall’altro, un CUS Messina che cercherà di riscattarsi dopo la mancata qualificazione ai play-off promozione del campionato di serie B. In caso di successo e qualificazione, i cussini troveranno in finale la vincente dell’altra semifinale tra Valverde (altra compagine di A1) ed SP Clarenza che, a sorpresa, si è imposta all’andata per 2-1.
“Ci aspettiamo, come nella prima sfida, ritmi agonistici molto alti – ha dichiarato l’allenatore Antonio Spignolo – ma sempre nel pieno rispetto reciproco e con la massima correttezza, come dimostrano i precedenti tra le due formazioni”. Per quanto riguarda la squadra peloritana, a causa del turno infrasettimanale, il tecnico messinese non potrà contare su Cardella, Sergi e Mangano, assenti per motivi di lavoro, ai quali si è aggiunto anche il giovane Curreli, bloccato dalla febbre e che sarà sostituito da Maffa.
I convocati del CUS Messina: Saccà R., Colombo, Provenzale An., Maesano, Calabrese, Intersimone D., Spignolo L., Intersimone F., Meesa, Spignolo A., Siracusa, Subba, D’Andrea, Saccà F., Maffa. All.: A. Spignolo