Cnu 2012: Conclusa la terza giornata di gare. Al Cus Roma il titolo pugilistico.

Grande spettacolo al palestra dell’UniMeSport dell’Annunziata per l’ultima giornata di incontri di boxe: tante conferme, poche sorprese nei podi. Domani al via pallavolo, calcio a 5, tennis e scherma

Si è chiusa con le finali di pugilato la terza giornata di gare della 66esima edizione dei Campionati Nazionali Universitari. Avvincenti le sfide andate in scena nel palazzetto dell’UniMeSport, nel corso delle quali sono stati assegnati i titoli nelle categorie 51kg, 54, 57, 60, 64, 69 per le donne e 56kg, 64, 69, 75, 81, 91 per le maschili. In classifica generale successo per il Cus Roma.
Partenza con il botto per le categorie maschili. Tra le due teste di serie dei 56kg trionfa Riccardo D’Andrea (Cus Cosenza) su Mattia Musacchi (Cus Ferrara). Nei 64kg vince il caporal maggior dell’esercito, Luca Melis (Cus Roma), pugile della nazionale italiana. Il match molto spezzettato contro Stefano Lucca (Cus Milano) si è fermato alla seconda ripresa per limite di penalità dell’atleta della “Panthers Laudi”.
Esplosivo l’incontro nei 69kg tra le due teste di serie Alessandro Marziali (Cus Roma) e Giulio Zito (Cus Milano), che si sfidavano per la terza volta consecutiva nei Cnu (a Torino 2011 vinse Marziali, in Molise nel 2011 Zito). Il pugile laziale delle Fiamme Oro si è aggiudicato la “bella” di una sfida lunga tre anni. Perde in finale dei pesi medi (75kg) il messinese Mario Argento (Cus Messina), superato dal sorprendente Saverio Gena (Cus Bari). Il supporto del caloroso pubblico di casa non è bastato al peloritano per sconfiggere il rapido avversario. Negli 81kg trionfa il nazionale Simone Fiori (Cus Roma-testa di serie) sul giovane Matteo Squeo (Cus Bari), mentre nei 91kg, il lucchese Francesco Pennesi (Cus Pisa) strappa il titolo dei massimi a Mattia Fonte Basso (Cus Padova).
Anche le ragazze non sono da meno. Le prime ad indossare i guantoni sono PaolaCristina Piccirillo (Cus L’Aquila) e Cristina Meazzi (Cus Torino) per i 51kg: vittoria alla piemontese. Nei 60kg esulta Linda Righini (Cus Trieste) mentre nei 64kg la polacca Dorota Kusiak (Cus Ferrara) si dimostra superiore alla tesa di serie Laura Passatore (Cus Torino). Bissano la vittoria di Torino 2011 Eva Magno (Cus Bari) nei 54kg e Marzia Verrecchia (Cus Roma Sapienza) nei 57kg. A chiudere il cartellone rosa l’entusiasmante battaglia sportiva tra Federica Monacelli (Cus Varese Laghi) e Francesca Amato (Cus Napoli) nei 69kg, vinta dall’atleta lombarda.
La giornata era cominciata con il minuto di raccoglimento prima che scattasse  la sessione di Judo e Karate.  Ricordata la studentessa di Brindisi che ieri ha perso la vita e le vittime del terremoto di questa notte in Emilia Romagna. Per il Karate oggi erano previste sia le prove del Kata che del Kumite. 47 le ragazze iscritte di cui 16 al Kata. Oro al Cus Brescia, Palermo, Milano, Reggio Calabria, Bologna e Catania. Con le prove femminili individuali e quelle maschili a squadre si è concluso il programma del Judo dei Cnu Messina 2012. A vincere la classifica per Cus al femminile il Cus Roma davanti a Torino  e Milano. Doppio oro per Parma. Fra i maschi a squadre la spunta Camerino davanti a Torino, Milano e Perugia.
E domani scattano gli sport di squadra. Al via la pallavolo femminile e maschile insieme al calcio a 5. E ancora il tennis e la scherma (per la prima volta nei Cnu una disciplina aperta anche ai disabili).